Il cinismo del web: l’hotel Rigopiano è "chiuso definitivamente"

L’ hotel Rigopiano di Farindola, colpito ieri da una slavina, secondo Google è già “chiuso definitivamente”

L’hotel Rigopiano di Farindola, in provincia di Pescara, colpito tragicamente da una slavina, per Google risulta già “chiuso definitivamente”. Il motore di ricerca più famoso al mondo, però, lascia aperto uno spiraglio. “Se così non fosse ti invitiamo a segnalarcelo”, aggiunge. Troppo poco, il web ha già decretato la fine dell’hotel che ospitava nelle sue stanze circa trenta persone.

Una comunicazione simile è comparsa anche sul sito di prenotazioni Booking.com. “Ci dispiace, ma al momento questa struttura non accetta prenotazioni sul nostro sito”. Il cinismo della rete è più veloce dei soccorsi e, mentre si scava ancora per cercare i dispersi, si dà già per morto l’hotel che nelle recensioni di Tripadvisor viene definito una “magica oasi della felicità”. Google, invece, lo definisce un “Resort di lusso incastonato tra le montagne della catena del Gran Sasso, circondato da pendii boscosi. Un edificio in stile chalet con vista panoramica, a 26 km dal monastero cistercense di Santa Maria Casanova. Piscina, giardini, campi da tennis, spa, palestra”. Una descrizione che stride alquanto con la sentenza di morte decretata oggi.

Commenti

potaffo

Gio, 19/01/2017 - 18:25

Dove sta il cinismo?

cecco61

Gio, 19/01/2017 - 19:31

Mi associo a Potaffo. Che tal Francesco Curridori ci illumini su ciò che invece sarebbe stato meglio pubblicare.

Ritratto di ettocima

ettocima

Gio, 19/01/2017 - 20:16

Sarei lieto di conoscere l'opinione dell'estensore dell'articolo. Cosa avrebbe dovuto fare Booking: accettare le prenotazioni? A me sembra che in luogo di discettare sul niente, stracciandosi le vesti per tragici eventi, occorrerebbe indagare su quanti non si siano adoperati per la messa in sicurezza del paese. In luogo di mancette elettorali o fondi destinati a clandestini, si sarebbero potuti destinare fondi utili al consolidamento di strutture (non mi riferisco all'albergo) spesso fatiscenti. Ettore Cimadomo

algol

Ven, 20/01/2017 - 11:34

...oppure visto che è così affascinato dal web indagare su cosa ci faceva un albergo alla fine di un canalone e sotto un costone ripido di rocce smosse con qualche giovane conifera (vedi immagini di google map e google street)