Il web rosso attacca i marò: "Sono due assassini non c'entrano col 25 aprile"

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella era stato chiaro: in occasione dell’inizio delle celebrazioni per il 25 aprile, Festa della Liberazione, Mattarella ha espresso "vicinanza a Salvatore Girone e a Massimiliano La Torre confermando l’impegno dell’Italia e suo personale per risolvere una vertenza che si trascina da troppo tempo"

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella era stato chiaro: in occasione dell’inizio delle celebrazioni per il 25 aprile, Festa della Liberazione, Mattarella ha espresso "vicinanza a Salvatore Girone e a Massimiliano La Torre confermando l’impegno dell’Italia e suo personale per risolvere una vertenza che si trascina da troppo tempo". Ma quell'appello che ha accomunato la "liberazione" del 25 aprile con quella eventuale dei Marò non è stata accolta con favore sul web soprattutto dai gruppi di sinistra ed estrema sinistra. In rete è scoppiata una rivolta contro le parole del Capo dello Stato.

Ad esempio, come riporta il Tempo, sul sito del Partito Comunista d’Italia si domandano cosa c’entrano i marò conla Resistenza. E ancora più a sinistra c’è chi definisce i marò "assassini che cercano di farla franca" (ritapani.it), dimenticando che i due fucilieri di marina erano in missione di pace e che non esiste ancora una sola prova vera e attendibile contro di loro. Anzi ci sarebbero prove che li scagionerebbero del tutto dalle accuse. L'appello di Mattarella ha riscontrato la freddezza di Renzi e quegli insulti del web che umiliano ancora una volta i nostri fucilieri di Marina.

Commenti

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 25/04/2016 - 11:37

Piccoli Pontalti crescono.

Ritratto di falso96

falso96

Lun, 25/04/2016 - 11:43

Per fortuna i giudici in italia non sono MAI mancati. anche il mio cane mi pare che abbia sentenziato qualche cosa, ma non ve la scrivo, è troppo intelligente perché quei giudici la leggano.

Anonimo (non verificato)

Anonimo (non verificato)

vince50_19

Lun, 25/04/2016 - 11:49

Si può essere o meno d'accordo sull'opportunità delle parole del P.d.R. ma definire assassini i due marò, facendo comprendere che la sentenza non "serve", è solo sinonimo di imbecillità (ideologica) oltre i massimi livelli noti fino all'oggi.

Anonimo (non verificato)

blackbird

Lun, 25/04/2016 - 11:51

Gli italiani li hanno già condannati. A differenza degli indiani. Forse sarebbe stato meglio per loro essere processati subito in India, chissà, forse era più probabile un'assoluzione.

vince50_19

Lun, 25/04/2016 - 11:52

Mattarella: Renzi è "freddo", secondo me, non tanto per incapacità politica, quanto e soprattutto perché ha le mani "legate". E qui mi fermo per non infierire eccessivamente su questo poveraccio di un parolaio di p.d.c.

Ritratto di sitten

sitten

Lun, 25/04/2016 - 11:55

VIVA I MARÒ, VIVA L'ITALIA, FUORI DALLE PALLE LE ZECCHE E LE BESTIE ROSSE!

frabelli1

Lun, 25/04/2016 - 12:05

Dietro al l'anonimato del web si nasconde la peggiore feccia umana, letame.

Anonimo (non verificato)

charlpapillon

Lun, 25/04/2016 - 12:17

poveri ragazzi, presi costantemente in giro. il vostro pensiero è solo quello di non fare per non sbagliare. non avete il coraggio di dire basta definitivamente a questa squallida vicenda . non avete il coraggio di richiamare il nostro ambasciatore , come per il caso Regeni. gia Regeni in Egitto come ricercatore di cosa...non si è mai saputo o non si vuole veramente dire da chi mandato.squallidi ominicchi.

graffias

Lun, 25/04/2016 - 12:23

Questi antagonisti sono veramente ripugnanti . Caro Memphis, per favore......di Pontalti ne basta uno .....e ne avanza!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

nem0

Lun, 25/04/2016 - 12:23

La mamma degli idioti è sempre incinta . Come le pantegane.

joecivitanova

Lun, 25/04/2016 - 12:23

C'entrano eccome. Sono militari dell'Esercito Italiano. Quindi c'entrano a pieno diritto con tutto quello che riguarda la Patria. Come c'entravano con la liberazione e la resistenza e i partigiani i partigiani con le stellette; mio zio (all'epoca tenente dell'esercito) fu uno di quelli e si batté molto più valorosamente di tantissimi finti partigiani dalla 'camicia nera trasformata in fiocco rosso' e altri 'antifascisti disertori'; fu mitragliato in mare dai tedeschi perché un 'comunista valoroso' fece la spia ai tedeschi che lui stava andando a Napoli per unirsi all'esercito alleato e si salvò per poco; poi fu anche ferito. Questi comunistelli che si andassero a grattare i..maroni..invece di dire stupidaggini senza senso. G.

Ritratto di elkid

Anonimo (non verificato)

Libero1

Lun, 25/04/2016 - 12:39

sergio e' peggio del kompagno giorgo. Entrambi si dovrebbero vergognare di non essere stati capaci di riportare dopo quattro anni in italia i maro'.

nonnoaldo

Lun, 25/04/2016 - 13:16

Renzi preferisce glissare sui marò, gli ricordano una ennesima sua promessa da marinaio ed ha esaurito le fandonie disponibili in merito.

nonnoaldo

Lun, 25/04/2016 - 13:22

Molti (non solo alcuni) appartenenti alla sinistra non perdono occasione per dimostrare la loro faziosa idiozia.

46gianni

Lun, 25/04/2016 - 14:28

ASSASSINI sono i partigiani lo sono e sempre saranno dei VILI

Anonimo (non verificato)

venessia

Lun, 25/04/2016 - 18:49

scusi Sitten se ripropongo il suo post VIVA SAN MARCO!VIVA I MARÒ! VIVA L'ITALIA! FUORI DALLE PALLE LE ZECCHE E LE BESTIE ROSSE!

Aleramo

Lun, 25/04/2016 - 19:12

Onore ai fucilieri del San Marco, servitori dello Stato che hanno protetto le navi del nostro Paese. Le prove della loro innocenza sono state più volte evidenziate, ma non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

Raoul Pontalti

Lun, 25/04/2016 - 19:39

@Memphis35 mi spiace o confratello mio Menabellenius, ma i kompagnucci non sono allievi miei ed errano non sapendo di errare. Il 25 aprile fu l'esito naturale dell'8 settembre quando le forze armate italiane fecero quello che meglio sapevano fare: si sciolsero come neve al sole e così come non avevano saputo combattere il nemico inanellando sconfitte indecorose a ripetizione, poi dall'8 settembre 1943 al 3 maggio 1945 (cessate il fuoco in Italia dopo la resa tedesca del 29 aprile e della RSI il 30) non fecero altro che reggere le braghe agli angloamericani (e continuano tutt'oggi in ambito NATO) esattamente come i partigiani. I marò che scambiano pescatori per pirati sono i continuatori ideali delle forze armate dell'8 settembre e sono idealmente stretti parenti dei partigiani.

joecivitanova

Lun, 25/04/2016 - 21:06

..la Pochezza Ragliata è stata scritta..!! G.