WhatsApp, tutti i trucchi per chi usa un iPhone

L’applicazione di messaggistica più utilizzata in Italia nasconde tante funzioni: eccole

Avete un iPhone, utilizzate WhatsApp, ma siete proprio sicuri di sfruttare al meglio i servizi offerti dall’applicazione di messaggistica istantanea? Per esempio: sapete come svicolare alle due spunte blu, come non salvare le foto ricevute sul rullino, come bloccare il download automatico dei media, come nascondere i propri accessi, come mandare un messaggio audio senza tenere il dito premuto per tutta la durata dello stesso, come inviare una conversazione via mail, come scrivere in neretto o in corsivo, come avere le chat più recenti a disposizioni e come mettere un segnalibro a un messaggio? Ecco, se per caso non lo sapete, ecco un vademecum – preparato da Macitynet – per spiegarvi come fare.

Iniziamo dalle spunte blu. Basta andare su “Impostazioni” di WhatApp, dunque “Account” e “Privacy” e disattivare il comando relativo alla conferma di lettura. In questo modo, però, anche i vostri contatti non sapranno più se voi avete letto i meno i loro messaggi. Dunque, per evitare che le foto ricevute si salvino in automatico sul rullino, bisogna andare su “Impostazioni”, “Impostazioni chat” e togliere il flag a “Salva media ricevuti”. Idem per bloccare il download automatico dei media, disattivando – dopo aver fatto lo stesso percorso – l’auto-download dei file multimediali (foto, audio o video che siano).

Per silenziare un gruppo basta tenere premuto sul nome del gruppo stesso e schiacciare silenzioso: da un minimo di 8 ore a un anno, passando per una settimana. Poi, ecco come nascondere i propri accessi su WhatsApp: aprire le impostazioni dell’applicazione e cercare l’opzione Account, dunque Privacy. È da qui che sarà possibile nascondere ultimo accesso (non potrete però visualizzare più quello degli altri).

Infine, tra le “novità” dell’app la comoda possibilità di inviare un messaggio vocale senza tenere premuto il microfono: basta infatti avviare la registrazione e poi effettuare uno slide verso l’alto per mettere il lucchetto alla registrazione stessa. In ultimo, per scrivere in neretto, basta mettere un asterisco prima e dopo la parola. Per scrivere in corsivo basta scrivere un trattino basso prima e dopo la parola. E il gioco è fatto.

Commenti

Gio56

Sab, 29/12/2018 - 15:57

Sig Grilli, questi si che sono gli articoli che dovrebbe sempre scrivere,sono facili(anche mio nipote di 10 anni sapeva già queste cose),non come quegli articoli sulle pensioni. Buon anno