Whirlpool, corteo a Caserta: il 12 giugno sciopero generale

Cori anche contro Confindustria Caserta e contro un comitato elettorale di un candidato del Pd di Caserta dove i lavoratori hanno sostato a lungo gridando "banditi"

Stanno chiedendo ai negozianti di Caserta di abbassare le serrande i 3mila lavoratori del Gruppo Whirlpool in corteo a Caserta per lo sciopero generale dell'industria casertana. Cori anche contro Confindustria Caserta e contro un comitato elettorale di un candidato del Pd di Caserta dove i lavoratori hanno sostato a lungo gridando "banditi".

Una delegazione in partenza per Salerno dove incontrerà il premier Matteo Renzi in campagna elettorale per le regionali in Campania. Ed arriva anche la decisione di proclamare uno sciopero, il prossimo 12 giugno, di "otto ore di tutto il gruppo Whirlpool e una manifestazione di tutte le lavoratrici e lavoratori del gruppo a Varese". A rivendicarlo i segretari generali di Fim, Fiom e Uilm, Marco Bentivogli, Maurizio Landini e Rocco Palombella. "È necessario - dicono - mettere in campo la mobilitazione generale di tutto il Gruppo Whirlpool per impedire licenziamenti e chiusure di stabilimenti ed affermare un piano industriale e di investimenti che qualifichi progettazione e produzione di elettrodomestici nel nostro Paese".

Ma la situazione è simile ad una polveriera pronta ad esplodere. I lavoratori, infatti, hanno annunciato guerriglia gridando: "A Varese si va e violenza sarà. Bruceremo la città".

Commenti
Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Ven, 22/05/2015 - 15:34

AH AH AH ! che combinazione sciopero il 12 giugno , che coincidenza...e' un venerdi ! CIALTRONI !!!!!!!!!!!!!!!!!