Yara, Bossetti: "Il carcere è sempre un inferno"

È un passaggio della lettera scritta da Giuseppe Bossetti, il muratore di Mapello arrestato lo scorso 16 giugno per l’omicidio di Yara

"Il carcere, che tu sia innocente o colpevole, è sempre e comunque un inferno". È un passaggio della lettera scritta da Giuseppe Bossetti, il muratore di Mapello arrestato lo scorso 16 giugno per l’omicidio di Yara Gambirasio, e pubblicata oggi su QN.
Bossetti rispondendo ad alcune domande messe nero su bianco e recapitate in cella, ha di nuovo ribadito al sua innocenza e ha spiegato di trascorrere le giornate "dormendo più di quanto io abbia mai dormito in vita mia, giocando a Scala 40" e guardando la tv dove "in realtà io vedo la mia faccia (...) ogni ora di ogni giorno, vedo mia moglie e i miei figli assediati dai giornalisti, vedo mia madre insultata per strada (...). Cosa mi conforta? Nulla!!!! Nemmeno l’amore della mia famiglia...".
Il carpentiere bergamasco ha aggiunto: "Credetemi, non ho alcuna fede al momento, non ne ho nella giustizia che si è dimostrata ottusa, non ne ho negli uomini, che si sono dimostrati senza cuore, e non ne ho nella preghiera, che per ora si è dimostrata inutile". La lettera chiude infine con una frase scritta con caratteri maiuscoli: "Ho solo fede in me stesso e nella mia assoluta verità. Il carcere, che tu sia innocente o colpevole, è sempre e comunque un inferno".

Bossetti rispondendo ad alcune domande messe nero su bianco e recapitate in cella, ha di nuovo ribadito al sua innocenza e ha spiegato di trascorrere le giornate "dormendo più di quanto io abbia mai dormito in vita mia, giocando a Scala 40» e guardando la tv dove "in realtà io vedo la mia faccia (...) ogni ora di ogni giorno, vedo mia moglie e i miei figli assediati dai giornalisti, vedo mia madre insultata per strada (...). Cosa mi conforta? Nulla!!!! Nemmeno l’amore della mia famiglia...".

Il carpentiere bergamasco ha aggiunto: "Credetemi, non ho alcuna fede al momento, non ne ho nella giustizia che si è dimostrata ottusa, non ne ho negli uomini, che si sono dimostrati senza cuore, e non ne ho nella preghiera, che per ora si è dimostrata inutile". La lettera chiude infine con una frase scritta con caratteri maiuscoli: "Ho solo fede in me stesso e nella mia assoluta verità".

Commenti

Raoul Pontalti

Dom, 15/03/2015 - 17:10

All'inferno si dorme tutto il giorno? Orpo...sembrerebbe il paradiso dei nati stanchi...

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Dom, 15/03/2015 - 17:43

inferno? e che pensava di andare in un resort a 5 stelle?

Iacobellig

Dom, 15/03/2015 - 17:51

BOSSETTI, SARÀ L'ENNESIMO ERRORE DI QUESTA MAGISTRATURA, INCAPACE DI LAVORARE CHE OLTRE A DANNEGGIARE INTERE FAMIGLIE COSTRINGE LO STATO A PAGARE DANNI CON SOLDI DEGLI ITALIANI. I GIUDICI DEVONO PAGARE, ANCHE PIÙ DEGLI ALTRI, PER I DANNI CHE FANNO.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Dom, 15/03/2015 - 17:55

SPERIAMO CHE PRESTO TU RAGGIUNGA QUELLO VERO COSI' POTRAI FARE IL CONFRONTO ASSASSINO.

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 15/03/2015 - 18:18

Riporto quanto ha detto Bossetti: “Dal 16 giugno, il giorno del mio arresto, le hanno provate tutte per farmi confessare. Speravano che prima o poi sarei crollato… Ho ricevuto pressioni fortissime, hanno cercato di convincermi in ogni modo a confessare, hanno provato a allettarmi con il conto degli anni…”. Sono rimasti alle torture medievali, trasformate più "modernamente" in torture psicologiche.

Ggerardo

Dom, 15/03/2015 - 18:19

Mi sembra il minimo che si merita

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 15/03/2015 - 18:25

L’articolo 25 della nostra Costituzione sancisce il principio di riserva di legge delle norme penali, di ascendenza illuministica, che porta con sé un triplice corollario: il principio di precisione, che vincola il legislatore a formulare le norme penali nel modo più chiaro possibile, il principio di tassatività, che lo vincola a formulare norme incriminatrici rispettose del divieto di analogia della legge penale, e infine IL PRINCIPIO DI DETERMINATEZZA, CHE IMPONE AL LEGISLATORE DI INCRIMINARE SOLO FATTI SUSCETTIBILI DI ESSERE ACCERTATI E PROVATI NEL PROCESSO. Tale principio fu elaborato da Montesquieu e successivamente approfondito da Feuerbach e dall’italiano Beccaria. Tratto da: https://colonnainfame2014.wordpress.com/2015/02/03/la-festa-e-finita-liberate-bossetti/

Accademico

Dom, 15/03/2015 - 18:35

Ebbene sì, signor Bossetti, il carcere non è un hotel a cinque stelle. A proposito d'inferno, signor Bossetti, ha mai pensato alla "vita d'inferno" che, grazie a Lei, stanno facendo i genitori di Yara?

giottin

Dom, 15/03/2015 - 18:42

Ci sono molte cose che non tornano e gli impiegati statali tropo pagati e mai paganti sono degli emeriti incapaci: fanno esattamente le stesse cose che hanno fatto al Cavaliere, prima trovano il colpevole a prescindere e poi sul malcapitato costruiscono le prove facendo indagini che non centrano una beata fava sull'omicidio, però demoliscono, gutta cavat lapide!!!!

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 15/03/2015 - 18:54

Nessuna spiegazione viene data inoltre al FATTO CHE I TAGLI TROVATI SUL CORPO DELLA RAGAZZINA SONO STATI EFFETTUATI DA DIVERSI COLTELLI, FORSE IMPUGNATI DA DIVERSE PERSONE, E COME MAI GLI INDUMENTI DI YARA NON SONO TAGLIATI NEI PUNTI CORRISPONDENTI ALLE FERITE SUL CORPO? E ancora: dove è morta Yara e di che cosa? Non per le ferite, forse di freddo. Ma il suo corpo è stato ritrovato SUPINO, CON BRACCIA E GAMBE ALLARGATE E DISTESE. CHI MUORE DI IPOTERMIA AL CONTRARIO IN GENERE SI RANNICCHIA, PER PROTEGGERSI. E ancora non ci sono le analisi sui peli (senza bulbo, però) trovati vicino al suo corpo. Tratto da: https://colonnainfame2014.wordpress.com/2014/11/25/torturatelo-torturatelo-vedrete-che-alla-fine-parlera-di-tiziana-maiolo/

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 15/03/2015 - 18:57

Accademico, con la tua stessa sfera magica per conoscere il colpevole, perchè non dichiari di essere stato tu a uccidere Yara e che grazie a te stanno passando l'inferno?

Ritratto di Japiro

Anonimo (non verificato)

Raoul Pontalti

Dom, 15/03/2015 - 19:19

#giottin smettila di ripetere le corbellerie dei bananas: non è stato preso uno a caso, bensì un soggetto individuato mediante ricerca sistematica del suo DNA attraverso la popolazione e le generazioni con ricostruzione di un preciso albero genealogico degno dei grandi cornigeri delle Alpi. E a riprova della bontà del metodo il malefico cornigero non ha alibi, tutti gli indizi anzi concorrendo a collocarlo sulla scena criminis inchiodandolo all'orrendo delitto. Oh certo, è padano il cornigero non marocchino, quindi i consimili solidarizzano....

Ritratto di stock47

stock47

Dom, 15/03/2015 - 19:21

I casi Mixer e Ruelas erano stati in laboratorio nello stesso periodo circa e molti si chiesero se ci fosse stata una contaminazione. Il timore da parte del Procuratore di vedersi inficiare un caso a causa della disattenzione degli esperti di genetica del laboratorio forense lo portò ad asserire che un bambino di quattro anni che abitava a più di 40 miglia dalla scena del crimine si trovasse sul posto al momento del delitto della giovane Mixer. Qual’è la morale? Che insegnamento dovremmo trarre da questa triste storia? Gli scienziati sono esseri umani e, in quanto tali, è possibile che sbaglino. I Procuratori sono esseri umani, né più né meno degli scienziati, quindi è lecito che sbaglino anche loro. Non è grave l’errore in sé ma È GRAVE IL FATTO CHE, PUR DI NON AMMETTERE DI AVER SBAGLIATO, CI SI OSTINI A BATTERE LA PISTA SBAGLIATA, FORSE ANCHE FORTI DEL FATTO DI POTER RIMANERE IMPUNITI. Da: https://colonnainfame2014.wordpress.com/2014/10/27/lo-strano-caso-di-mixer-jane/

Ritratto di mina2612

mina2612

Dom, 15/03/2015 - 19:47

Invece quello che hanno passato i genitori della piccola Yara è una passeggiata, così come lo strazio che si dovranno portare dietro per tutta la vita... Ma va a da via i ciapp!

giottin

Dom, 15/03/2015 - 20:59

@Raoul Pontalti. Mi mancava una risposta del vate, ora mi sento realizzato.

Fire_3

Dom, 15/03/2015 - 21:28

Sono d'accordo con Massi, il carcere è un inferno, lui invece meriterebbe di salire in Paradiso, magari in una nuvoletta vicina a quella in cui ha spedito Yara.. Buona soppressione Fire

Fire_3

Dom, 15/03/2015 - 21:31

Caro Stock con il tuo amico Massi le avranno provati anche tutte,ma di sicuro non quella giusta, perchè per uno abituato a raccontare frottole come lui bisogna usarla grossa e lunga, solo cosi gli si scioglierebbe la lingua... Buona dormita Fire

Dordolio

Dom, 15/03/2015 - 21:33

Pontalti qui ha ampi spazi. Lo capisco, i trolloni e i giullari sono necessari per creare l'opportuno movimento. I trolloni e giullari, ripeto, che offrono sconcio spettacolo di sè stessi. Ergo: Pontalti.

Ritratto di Japiro

Japiro

Dom, 15/03/2015 - 21:54

@stock47 ...lei riporta tutto ciò che legge su colonnainfame, come fosse il vangelo, scritto da una giornalista certa Alessandra Pilloni, che ha deciso di assolvere il Bossetti già al momento del suo arresto, la Pilloni scrive anche su "Osservatore Italia" dove altri giornalisti non sono cosi schierati come il suo nume in gonnella.... Non ha delle idee sue senza fare un copia e incolla degli scritti degli altri??

Ritratto di Japiro

Japiro

Dom, 15/03/2015 - 21:58

@stock47 ...lei riporta tutto ciò che legge su colonnainfame, come fosse il vangelo, scritto da una giornalista certa Alessandra Pilloni, che ha deciso di assolvere il Bossetti già al momento del suo arresto, la Pilloni scrive anche su "Osservatore Italia" dove altri giornalisti non sono cosi schierati come il suo nume in gonnella.... Non ha delle idee sue senza fare un copia e incolla degli scritti di altri??

Ritratto di Japiro

Japiro

Dom, 15/03/2015 - 21:58

@stock47 ...lei riporta tutto ciò che legge su colonnainfame, come fosse il vangelo, scritto da una giornalista certa Alessandra Pilloni, che ha deciso di assolvere il Bossetti già al momento del suo arresto, la Pilloni scrive anche su "Osservatore Italia" dove altri giornalisti non sono cosi schierati come il suo nume in gonnella.... Non ha delle idee sue senza fare un copia e incolla degli scritti di altri??

DX

Dom, 15/03/2015 - 23:29

@giottin gutta cavat lapidem...

biotherm

Dom, 15/03/2015 - 23:58

A quanto pare il legale di bossetti chiederà il rito abbreviato ormai neanche lui gli crede più ...

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 16/03/2015 - 00:37

Japiro, guarda che molte cose che dico sono farina del mio sacco, logica applicata ai fatti certi, alla scienza. Il riportare dati di fatto e spiegazioni scientifiche non mi umilia affatto, lo stesso dicasi di un buon ragionamento. La verità NON E' MENO VERA chiunque la dica o chiunque la riporti. Le ricostruzioni fantasiose basate su vaghi termini, su ricostruzioni senza capo nè coda, quelli si che sono cosa preoccupante. Addirittura c'è gente che si limita a fare affermazioni in base al nulla totale, ti basta leggere alcuni che scrivono qui.

Ritratto di HEINZVONMARKEN

HEINZVONMARKEN

Lun, 16/03/2015 - 07:19

stock 47...temo che lei abbia bevuto le ultime bottiglie di stock 48 (84). non ha altro da fare che sproloquiare, non sa esprimersi con sintesi senza scopiazzare cose altrui?

Klotz1960

Lun, 16/03/2015 - 08:30

Tra il dna e le tracce dei sedili del camión, la posizione degli innocentisti e' incomprensibile. C' e' gente che non ragiona, purtroppo, e crede alle sue fantasíe.

giottin

Lun, 16/03/2015 - 12:38

@DX. Giusto, abbia pazienza, sono un po' arrugginito.

Raoul Pontalti

Lun, 16/03/2015 - 14:00

..#DX: non sprecare il fiato (e consumare la tastiera) giottin è un latinista ad penem canis, ossia del sine qua non (semo qua noi) perché non plus ultra (non piove più) e così si può ammirare la magna civitas et opulenta (la civetta che mangia la polenta) anche se gutta cavat lapidem (la gotta cava il lapis, forse dal portapenne) e in ogni caso carpe diem (una carpa al giorno, che leva il medico di torno) e comunque fiat lux (faccia lui, e qui mi rivolgo al censore).

giottin

Lun, 16/03/2015 - 14:36

@raoul Pontalti. Sempre meglio un latinista penem canis, ma liberale, che un boccalone komunista che si accontenta del panem et circensens dato in pasto dai suoi simili!

giottin

Lun, 16/03/2015 - 14:59

#Raoul Pontalti. fiat lux, per essere più verosimile, un penem canis come me l'avrebbe tradotta in "macchina che luccica", vuol mettere la differenza...