Yara, Cassazione conferma: carcere a vita per Bossetti

Il muratore di Mapello è stato condannato all'ergastolo con sentenza definitiva. L'accusa: "Ha agito senza pietà"

La Cassazione ha confermato la condanna all'ergastolo per Massimo Bossetti. Il muratore di Mapello per i giudici ha ucciso Yara Gambirasio. Si chiude così un processo durato più di 5 anni che aveva già portato da due condanne, sempre all'ergastolo sia in primo grado che in appello. Bossetti tramite il suo legale aveva chiesto una nuova perizia sul Dna, la prova regina dell'accusa che di fatto ha incastrato l'assassino della ragazzina di Brembate. Il pg di Cassazione nella sua richiesta di confrema della condanna è stato molto duro e chiaro: "Bossetti è senza pietà, ha lasciato morire da sola Yara". Parole che hanno pesato come un macigno sul destino giudiziario di Bossetti.

I legali del muratore avevano presentato un ricorso con 23 ragioni che avrebbero dovuto dimostrare l'innocenza di Bossetti. Circa 600 pagine per smontare la prova del Dna. Ma la Cassazione confermando l'ergasto non solo ha riconosciuto come ineccepibili le prime due sentenza, ma ha di fatto "premiato" le tecinche investigative portate avanti dal pool che ha portato dopo lunghissime verifiche alla cattura di Bossetti. "Ignoto 1" passerà il resto della sua vita in carcere.

Commenti

19gig50

Ven, 12/10/2018 - 23:29

Oh cosa si credeva? In carcere a vita ed è pure poco.

ciruzzu

Ven, 12/10/2018 - 23:38

Sul giubbotto della povera yara si sono trovati altri 9 dna,hanno fatto analisi anche con questi? Il dna a detta di chi l' ha analizzato era "stupefacente" ma ha prodotto solo il dna nucleare che puo individuare persino la parentela del Guerinoni ma non il mitrocondiale della madre di Bossetti che è l' unica garanzia per dare colpe inoppugnabili a Bossetti,A parte il dna molto parziale è da tener presente che i tre giudizi non hanno altre piste per incolparlo.Pare non si siaaa tenuto conto di inseguire altre piste, e nel caso di Fikri non c'è stato nemmeno il sequestro del mezzo,che è andato demolito, Poi,la cosa che per meè la prova della vera morte di Yara è che è stata fatta nel cantiere di Mapello, e dell' assoluta obiettivita di chi l' ha eseguita , cioè tre cani molecolari di straordinario fiuto (non influenzabili da nulla) che si sono diretti con sicurezza verso i cantieri, e loro non sbagliano

Ritratto di Civis

Civis

Ven, 12/10/2018 - 23:39

E' ovvio che abbiate trovato il mio DNA sulle mutande di Yara: soffro di epistassi.

WSINGSING

Sab, 13/10/2018 - 00:07

Trattandosi di un caso così grave, la chiesta perizia andava ammessa, anche al fine di fugare ogni dubbio. Fatte salve, ovviamente, tutte le ragioni della parti. Ancora: non capisco come chi ha ucciso con premeditazione arriva a prendere sedici anni, poi in un giudizio ove vi è la ombra del dubbio, scatta l'ergastolo.......

Ritratto di Beppe58

Beppe58

Sab, 13/10/2018 - 00:08

Con buona pace di tutte quelle anime sante pronte a difendere a spada tratta delinquenti di ogni sorta mettendo in un angolo il ricordo della vittima. Tre gradi di giudizio hanno ribadito la stessa conclusione. E ora, per favore, chiudete la cella e buttate via la chiave. Che resti solo con i suoi fantasmi.

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Sab, 13/10/2018 - 00:10

Fatelo lavorare in galera, almeno si guadagna quello che si mangia.

un_infiltrato

Sab, 13/10/2018 - 02:45

Un pensiero a quell'angelo di Yara, un abbraccio ai suoi Genitori, un [omissis] all'avvocato dell'assassino, al quale consiglierei di cambiare mestiere. All'ergastolano, neppure il mio disprezzo.

ESILIATO

Sab, 13/10/2018 - 02:52

Sentenza politica.......

herman48

Sab, 13/10/2018 - 02:55

Chissa' se le "tecniche investigative" del DNA sono state eseguite in maniera altamente professionale... come quelle del processo ad Amanda Knox.

Marcolux

Sab, 13/10/2018 - 03:09

Beh, c'era in Italia qualcuno che dubitava della sua colpevolezza? Ma stiamo scherzando, avete letto i capi di imputazione e le prove schiaccianti a suo carico? Deve marcire in galera!!!!

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Sab, 13/10/2018 - 05:13

A parte che se fosse stata una risorsa non gli avrebbero dato l'ergastolo. Vedremo tra qualche anno quando qualcuno esaminando in maniera diversa il caso...troverà la verità. Ora molti potranno dormire sonni tranquilli.

umberto nordio

Sab, 13/10/2018 - 07:45

Meno male,questa volta non si sono bevuti il cervello!

il sorpasso

Sab, 13/10/2018 - 08:07

Era ed è rimasto il capro espiatorio e mi dispiace moltissimo. Ho sempre creduto nell'innocenza di questo uomo.

MOSTARDELLIS

Sab, 13/10/2018 - 08:24

Beati loro che non hanno mai un minimo di dubbio e dormono sonni tranquilli. Sicuramente le 600 pagine della difesa non erano barzellette ed era palese che le indagini con il DNA erano state falsate. Quindi per togliere ogni ombra di dubbio poteva benissimo essere rifatto il processo che poteva confermare l'accusa o anche avere un esito diverso. Hanno tolto ogni possibilità a quel poveraccio. La giustizia italiana si afferma ancora una volta....

lento

Sab, 13/10/2018 - 08:30

Giudici razzisti e incompetenti !Lasciarono fuggire "dopo inseguimento in mare"il muratore africano col suo furgone compatibile con quello nelle foto.....I cani molecolari che portavano nel cantiere,non vennero presi in considerazione 20mila prelievi x eseguire test dna "dopo aver fatto spendere milioni di Euro all'erario" Doveva per forza uscire fuori un colpevole !Ne valeva la dignita' del pm.

tonipier

Sab, 13/10/2018 - 08:38

" LA CRISI DELLA GIUSTIZIA COME CONSEGUENZA DELLA DEGENERAZIONE DEL GALOPPINAGGIO DELLA DEGERERAZIONE POLITICA-GIUSTIZIALISTA CONTINUA. MUTISMO- DA PARTE DEL RESPONSABILE DI CASA NOSTRA- CAPO DEL POPOLO,capo della giustizia... INESISTENTE SOTTO TUTTI I PROFILI.... La diffusione della corruzione di cui la democrazia è foriera delinquenziale prelude alla crisi più profonda dello Stato, propiziatrice della instaurazione e dell'infittimento delle collusioni tra poteri pubblici e centrali del potere delinquenziale ad alto livello, " meglio un innocento al 100% per 100 innocente dentro...che un delinquenziale al 100% per 100% fuori, viva la democrazia , viva il diritto di chi continua a dirigere questa orchestra mal ridotta.) mi fermo alla buona.......salutanto questi nostri ben voluti pastori.

Lele53

Sab, 13/10/2018 - 09:35

E' stata messa una pietra tombale sul Diritto. Mi dispiace per chi ancora crede in questa giustizia.

Accademico

Sab, 13/10/2018 - 09:46

Si gradirebbe conoscere il pensiero di Emilio Fede alla reazione a caldo dell'avvocato Silvagni.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Sab, 13/10/2018 - 09:54

La difesa ha puntato tutto sul contestare l'analisi del DNA , la cos ami ha colpito molto perché ad accusare Bossetti non c'è solo quell'elemento ma moltissimi indizi. Ricordo inoltre che non si è arrivati a lui solo tramite il DNA ma tramite una serie di elementi, quali il furgone, il suo cellulare, la sua presenza vicino alla palestra dove è stata prelevata la povera bambina etc etc. Il DNA è stato la conferma di un quadro accusatorio consolidato.

Dordolio

Sab, 13/10/2018 - 10:25

Una quantità di indizi portavano nell'ambiente personale di Yara (la palestra...). Qualcuno, ematico - veramente rilevante - anche nell'entourage atletico più stretto della giovane. Navigando in Rete ho trovato ricostruzioni veramente brillanti ed intriganti, documentatissime la cui consultazione consiglio a chiunque. Un dettaglio: le giovani testimoni di quel giorno memorabile interrogate nulla ricordavano, evasive e sfuggenti. Io ebbi un giorno mio memorabile, quando delle persone a me care furono uccise. A distanza di decenni vi saprei dire tuttora di che colore era la mia camicia....

venco

Sab, 13/10/2018 - 15:38

Solo i delinquenti possono difendere e riabilitare questo Bossetti

investigator13

Sab, 13/10/2018 - 20:08

sconcertante quanti colpevolisti in questo social. Non esiste nessuna prova certa carico di Bossetti. Cmq il Dna va ripetuto in altra sede. Corte Suprema europea per i diritti dell'uomo.