Yara, il documento che incastra Bossetti

Il settimanale Giallo ha pubblicato i risultati del test del Dna effettuato dalla procura

Un documento inchioda Bossetti. Il test del Dna è la prova fondamentale con cui l'accusa tenterà di portare in carcere il muratore di Mapello accusato di avere ucciso Yara Gambirasio. Il settimanale Giallo ha pubblicato i risultati del test del Dna effettuato dalla procura e che mette a paragone il prfilo di Ignoto 1 con quello di Bossetti. Gli esperti che fecero il test scrissero così nella perizia: "La comparazione del profilo genetico del soggetto di sesso maschile definito 'Ignoto 1' con quello ricavato dal materiale biologico presente sul boccaglio dell'etilometro utilizzato da Massimo Bossetti ha evidenziato una piena compatibilità di caratteristiche genetiche, per 21 marcatori Str. La probabilità di trovare all'interno della popolazione italiana un altro individuo di sesso maschile che casualmente possa condividere le stesse caratteristiche genetiche di Bossetti è di uno su due miliardi di miliardi di miliardi".

Inoltre la genetista Marina Baldi sottolinea a Giallo che "quando parliamo di profilo del Dna, intendiamo proprio l'elenco degli Str, che è tipico di ciascuna persona. Di solito se ne analizzano 16, ma in questo caso, vista la complessità del caso, ne sono stati esaminati di più, proprio per rendere più accurata la comparazione e quindi l'identificazione". Insomma il documento del Dna inchioda Bossetti. E per l'accusa ci sono pochi dubbi sulle sue responsabilità.

Commenti

Raoul Pontalti

Gio, 07/05/2015 - 14:55

Caso chiuso con buona pace di Dordolio e Stock47. I quali in realtà in pace non saranno perché, non compendendo una fava di DNA e relativi marcatori, interpreteranno a modo loro l'acronimo STR e non vi anticipo come...

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Gio, 07/05/2015 - 14:57

Se lo ha detto Giallo , state pur certi che potrà essere portato come prova perchè Giallo è ,fino a prova contraria ,infallibile.

Ritratto di Japiro

Japiro

Gio, 07/05/2015 - 15:49

credo che Dordolio e Stock84 si siano rintanati in cantina ad ubriacarsi per dimenticare la sbandata che hanno preso...però potrebbero invitare anche i principi del foro per condividere insieme gli effluvi dell'alcol... Cmq Buon Ergastolo

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Gio, 07/05/2015 - 15:50

Ma tutti queste notizie coperte dal segreto istruttorio, se vere, come filtrano, e soprattutto come perché filtrano? a pensar male, diceva un uomo molto intelligente, si farà anche peccato, ma ci si indovina sempre.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 07/05/2015 - 16:30

Ma allora avete proprio deciso di incastrare il poveretto. Malato di tumore cerebrale ed ancora atteso dal Centro Oncologico di Milano per le cure del caso. E di annientare psicologicamente tutti i supporter di questo blog.

luiss_sm

Gio, 07/05/2015 - 16:33

Comunque sia, questo modo di procedere e di ragionare mi sembra molto superficiale. Non essendo difficile entrare in possesso del dna di un'altra persona, un serial killer, ad esempio, potrebbe portarlo sulla scena del crimine facendo incolpare un altra persona. Voglio dire che da solo il dna non può essere decisivo, servono altri incontrovertibili riscontri, che a mio modesto parere in questo caso non ci sono. Tutto ruota intorno a quello e basta.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 07/05/2015 - 16:38

L'articolo, sadicamente, omette il significato dell'acronimo (short tandem repeats o microsatelliti) lasciando così spazio alle più sfrenate fantasie coprologiche degli innocentisti.

lorenzovan

Gio, 07/05/2015 - 16:52

x luiss....ci fossero pure le foto e le immagini dell'omicidio...ci sarebbe sempre qualche guelfo o ghibellino a dire che sono fotomontaggi...lolololol

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 07/05/2015 - 16:52

#luiss_sm "facendo incolpare un' altra persona." Che, peraltro, ha un alibi di ferro. Essendosi recata al centro tumori di Milano. Per curare una grave neoplasia cerebrale.

aredo

Gio, 07/05/2015 - 17:20

@luiss_sm: ma stiamo parlando di presunto DNA presente su un cadavere rimasto per mesi all'aperto in balia di animali, pioggia e qualsiasi altra cosa. E' per evidente semplice logica che qualsiasi analisi del DNA eseguita sarà sempre e solo un falso. Questi magistrati hanno rubato milioni di euro al popolo italiano con test DNA di massa e per giustificare le loro ignobili colpe hanno ben pensato di creare prove false.

Ritratto di stock47

stock47

Gio, 07/05/2015 - 17:48

E’ necessario in Italia che i Procuratori non siano più considerati "giudici" ma solo avvocati dell'accusa come in USA. L’attuale sistema da un potere discrezionale, sulla ricerca delle prove e della verità, alla Procura che viola i diritti della difesa di qualsiasi accusato, ponendolo di fatto già colpevole prima ancora di arrivare in Tribunale. Trovo assurdo che tale sistema permanga, soprattutto in un sistema con rito accusatorio, dove il Procuratore si preoccupa più di provare la colpevolezza di chiunque che di trovare la verità. La notizia sul Bossetti era cosa risaputa da tempo, del tutto inutile di fronte al fatto che non si possa dimostrare davanti a difesa e Tribunale, cosa che viola il diritto di qualsiasi imputato. Il DNA dimostra solo l'identità di una persona, ma NON la sua presenza né la sua colpevolezza. Identità che il mitocondriale ha dimostrato già falsa, dato incontrovertibile attinente alla scienza, cosa che non vuol entrare nella capa di molti.

Libertà75

Gio, 07/05/2015 - 17:56

@memphis, quindi una persona che si inventa malata per non andare al lavoro, per lei è assolutamente un assassino? Bene, almeno ora sappiamo che possiamo incarcerare milioni di italiani.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 07/05/2015 - 17:57

PELOBICI lei ha messo in evidenza il problema dei magistrati italiani:il segreto istruttorio.

Ritratto di Japiro

Japiro

Ven, 08/05/2015 - 00:17

@PELOBICI @bingo bongo l'accesso agli atti e possibile per chiunque anche non coinvolto nel procedimento, (esempio...ad uno studente per motivi di studio), basta fare richiesta in cancelleria e pagare i relativi diritti.

Ritratto di Japiro

Japiro

Ven, 08/05/2015 - 00:21

@stock47 mi sembra che lei sia rimasto l'ultimo Samurai in difesa dell'indifendibile...anche difronte all'evidenza più conclamata

Ritratto di stock47

stock47

Ven, 08/05/2015 - 17:23

Japiro, vai su facebook digitando "Bossetti libero" e di ultimi samurai ne troverai a tonnellate. Di evidenze per ora non ne ho vista nessuna, solo le tue fantasie e quelle della procura che l'accusa. Il fatto stesso che Bossetti non abbia scelto il Rito abbreviato, che gli permetteva uno sconto di pena, la dice lunga. Sa di essere innocente e vuole essere riconosciuto tale, contro tutta l'immondizia che gli tirano addosso i tipi come te, odierni dagli all'untore.