Yara, l'incontro in carcere tra Bossetti e Calderoli

Il senatore: "Ho incontrato di persona Bossetti, sinceramente non me la sono sentita di stringergli la mano"

"Massimo Giuseppe Bossetti, indagate ancora su Mohammed Fikri". È questa la posizione di Radio Padania che si è occupata alla vigilia della prima udienza sul caso Yara che vede come unico imputato Massimo Bossetti. L'emittente radiofonica della Lega Nord sostiene la tesi dell'innocenza di Bossetti accusando che la prova del Dna non basta per condannarlo.

Così la raddio del Carroccio invita gli inquirenti a rivalutare la posizione di Fikri "archiviata troppo velocemente" secondo i conduttori radiofonici. Intanto però secondo quanto si apprende Bossetti avrebbe incontrato in carcere il senatore Roberto Calderoli. Il parlamentare si era recato in carcere per incontrare l'imprenditore Antonio Monella, un imprenditore condannato a sei anni per aver ucciso un ladro. Durante la visita Calderoli avrebbe incrociato Bossetti: "Un’idea me la sono fatta, ma è meglio lasciare fare il proprio lavoro a chi deve decidere. Ho incontrato di persona Bossetti, sinceramente non me la sono sentita di stringergli la mano".

Commenti

ORCHIDEABLU

Ven, 24/04/2015 - 10:31

Incredibile CALDEROLI CAPACE DI FARE UN GESTO UMANO E GIUSTO?? L'UNICA COSA GIUSTA CHE CALDEROLI ABBIA MAI FATTO IN TUTTA LA SUA VITA DATO CHE IN TANTI ANNI DI LEGHISMO NON HA MAI AVUTO UN SENTIMENTO DI PIETA' PER QUALCUNO,ALMENO STAVOLTA L'HA AVUTO PER LA POVERA YARA.