"Ylenia uccisa in Usa". E Al Bano spedisce il suo dna

Lo sceriffo di Palm Beach indaga su un omicidio del '96. E la vittima sarebbe proprio la figlia di Al Bano e Romina

Ylenia Carrisi? Potrebbe essere stata uccisa da un camionista al quale aveva chiesto un passaggio durante il suo viaggio on the road negli Stati Uniti.

Ne sono così convinti gli inquirenti che Al Bano e Romina, scrive il Giorno, avrebbe già spedito in Usa il suo dna nella speranza di riavere il corpo della figlia scomparsa nel 1993. Alla svolta si sarebbe arrivati grazie alle rivelazioni del presunto omicida, Keith Hunter Jesperson, su cui sta lavorando lo sceriffo della contea di Palm Beach.

Il camionista ha confessato di aver ucciso nel 1996 una ragazza incontrata in una stazione di servizio di Tampa, in Florida. La giovane si faceva chiamare Suzanne - il nome con cui si presentava Ylenia in America - e voleva raggiungere la California o il Nevada. Lo sceriffo ha quindi cercato di risalire alla vera identità della ragazza anche ricostruendone il volto: la somiglianza con la giovane Carrisi sarebbe incredibile.

Così i carabinieri di Cellino San Marco avrebbero prelevato i campioni di Dna da tutti i componenti della famiglia perché venga confrontato con i resti del cadavere.

Commenti

ORCHIDEABLU

Mar, 17/11/2015 - 13:27

E' PERCHE' AVREBBE DOVUTO NASCONDERSI PER 2 ANNI ALLA SUA FAMIGLIA?

Giampaolo Ferrari

Mer, 18/11/2015 - 20:36

Triste se fosse veramente morta cosi per mano di una bestia,per fortuna li in quel paese li sistemano. Qui ci darebbero qualche anno di galera,poi semiliberta di ammazzarne ancora.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 19/08/2016 - 09:35

Che la verità trionfi e chi ha sbagliato si redima