Il cronista Marrazzo vuole tornare in tv

Per la prima volta dopo tre anni di silenzio, l’ex governatore del Lazio Piero Marrazzo è tornato a parlare di sé dai microfoni di Un giorno da pecora su RadioDue. Dalla vicenda che lo ha portato alle dimissioni nel 2009 («ha condizionato la mia esistenza») all’unico motivo che gli ha dato la forza per superare quei momenti: «Le mie figlie. Una di loro, una volta mi disse: papà, tu non puoi essere ricordato solo per questo errore per quanto sia grave. Da quel momento, ho iniziato a riflettere». «Non ho mai pensato al suicidio», spiega Marrazzo aggiungendo che molti si sarebbero aspettati una scelta simile «perché in questa società la gente pensa che se cadi, poi non puoi rialzarti». Di una cosa Marrazzo però è certo. «Come mi ricorderà la gente? Lo decideranno loro. Io con la politica ho chiuso, voglio tornare a fare il cronista in televisione»