Un crono dedicato all’Operazione Overlord

Dalla Graham la nuova versione in 500 esemplari del suo originale Chronofighter

Il Chronofighter di Graham, lanciato nel 2000 da Eric Loth (fondatore dell'azienda The British Masters, titolare del marchio), per celebrare il grande maestro orologiaio George Graham come uno dei "padri" del cronografo, ha subito nel corso degli anni diverse interessanti evoluzioni, tutte caratterizzate dalla caratteristica leva a sinistra per l'avvio-stop delle funzioni cronografiche mediante il pulsante coassiale alla corona (il pulsante di azzeramento, a pompa, è posto al 10): ciò consente di ottimizzare la risposta della meccanica ai comandi dell'utilizzatore finalizzati alla misurazione cronometrica.
Una delle più significative è senz'altro l'Overlord, presentata nel 2004 in 205 pezzi in edizione limitata, per ricordare il 60° anniversario dello sbarco degli alleati in Normandia, avvenuto il 6 giugno 1944: operazione chiamata in codice, per l'appunto, Overlord. Lo scorso anno, la Casa aveva presentato, nella variante di cassa Oversize, da 46 mm di diametro e 18 di spessore, il modello Mark II, bi-compax con contatori disegnati ad evocare due bersagli gemelli (zone concentriche rosse, blu e gialle). Erano 250 i pezzi previsti in produzione per quell'esemplare, mentre 500 sono quelli che Loth ha destinato all'Overlord Mark III.
Come i predecessori, questo nuovo esempio moderno di design e tecnologia stupisce per il suo aspetto risolutamente forte, addirittura "guerriero". Il quadrante ha il fondo grigioverde disseminato di rivetti che ricordano chiaramente la carlinga di un aereo da caccia, e una banda verticale nera e gialla situata sulla sinistra contribuisce a dare dinamicità all'insieme grafico-cromatico.
I contatori situati al 3 e al 9 esaltano l'originalità di questo orologio: i piccoli secondi mostrano un doppio bersaglio blu-bianco-rosso, simbolo della coccarda degli aerei della R.A.F. (la scala periferica gialla richiama la banda verticale e la lancetta del secondo contatore). Il contatore dei 30 minuti prevede un fondo nero sul quale scorre la relativa scala graduata bianca e, altresì, viene rifinito con una cerchiatura in acciaio lucido, saldamente fissata con 4 viti, come gli orologi della strumentazione di bordo dei vecchi aerei da caccia della R.A.F. Il tutto rievoca immediatamente gli epici combattimenti svoltisi sui cieli di Londra e dintorni durante la "Battaglia d'Inghilterra".