La cronoscalata contro senso di Gasparotto

Nella tappa più spettacolare del Giro d'Italia, una cosa che il Tour de France neppure riuscirebbe a immaginare, la maglia rosa di giornata va senza discussioni ad Enrico Gasparotto. Costui ha trascorso le prime due settimane del Giro davanti ai microfoni dell'inviata Rai Alessandra De Stefano, anche se nessuno ha mai capito bene a quale titolo e per quale merito, vista la classifica personale. Sempre che non si stiano fidanzando. In ogni caso, al termine del lungo talk show, il ciarliero trova persino il coraggio d'occuparsi di cose che non lo riguardano, come la bellissima cronoscalata di Plan de Corones: «Questo non è ciclismo, è mountain bike. Lo dirò al patron Zomegnan: non sono tappe da fare. Sono arrabbiato». Avvertito della tremenda minaccia, il tremebondo patron Zomegnan così incassa: «Farò di tutto perché Gasparotto non abbia più di questi problemi: al prossimo Giro non ci sarà». Al Giro, Gasp ha rotto.