Il Csm difende il Pm titolare dell’inchiesta

da Roma

Il Csm scende in campo a tutela dei pm di Bari impegnati nell’inchiesta sulla morte dei due fratellini di Gravina. Un intervento deciso dal plenum di Palazzo dei Marescialli, dopo la nota con cui il procuratore di Bari, Emilio Marzano, chiedeva proprio un intervento a difesa dell’indipendente esercizio della giurisdizione in relazione alle indagini sulla morte di Ciccio e Tore Pappalardi. L’assemblea dell’organo di autogoverno della magistratura - riferisce una nota - ha deciso di aprire una pratica a tutela, assegnandola per competenza alla Prima Commissione.