Csm: per i magistrati basta incarichi sportivi

Il Consiglio Superiore della Magistratura ha scelto la linea dura: ieri si è deciso che nessun magistrato potrà più ricoprire incarichi sportivi a livello di Coni e Figc. La quarta commissione del Csm si è però spaccata sul fronte delle revoche degli incarichi già in atto, il termine di questi ultimi è stato fissato per il primo gennaio 2007, ma Magistratura Democratica ha chiesto che per la Figc le revoche siano anticipate al 20 giugno prossimo. Starà quindi al plenum del Consiglio decidere sulle due diverse proposte. Tutto questo dopo che i Pm della Procura di Torino Maurizio Laudi e Antonio Rinaudo sono inciampati nelle intercettazioni telefoniche disposte dai loro colleghi di Napoli. Infatti per i due Pm (entrambi con incarichi sportivi) sarebbero emerse telefonate a Luciano Moggi in cui si chiedevano biglietti per lo stadio e in più nel caso di Rinaudo emergerebbe anche un accordo per una cena con lo stesso Moggi. I due Pm hanno chiesto di essere ascoltati dal Csm per chiarire la loro posizione e sono stati convocati a Roma per il 6 giugno.