Il Csm nomina Messineo procuratore capo di Palermo

Nove mesi dopo la nomina di Piero Grasso al vertice della Direzione nazionale antimafia, il Csm ha scelto il nuovo capo dellla Procura di Palermo. È Francesco Messineo, 60 anni, palermitano, in magistratura dal 1970, attualmente procuratore di Caltanissetta. La nomina di Messineo è avvenuta alla seconda votazione: 16 i voti a suo favore, sei quelli andati al procuratore aggiunto di Palermo Giuseppe Pignatone. Nella seconda votazione Messineo, proposto dalla corrente Unicost, è stato sostenuto anche dai togati di Magistratura democratica, che al primo voto avevano indicato Guido Lo Forte, procuratore aggiunto di Palermo, e da quelli del Movimento per la giustizia, che in precedenza si erano astenuti. I membri laici del centrodestra e i togati di Magistratura indipendente hanno invece ribadito il loro voto a Pignatone. In passato Messineo ha fatto parte della commissione per la riforma del codice di procedura penale e ha svolto numerosi incarichi di insegnamento.