Cuche chiude col pokerissimo «Mi ritiro da kaiser»

KitzbuehelLa cabinovia per raggiungere l'ispezione portava il nome di Franz Klammer, ieri all'alba. Quella per andare poi alla partenza, sotto una fitta nevicata, aveva invece impresso il suo nome, come conviene a chi questa maledetta e bellissima Streif ha già saputo domarla almeno una volta. A 37 anni, però, anche se ti chiami Didier Cuche e questa gara l'hai già vinta 4 volte, più un superG, serve anche questo: sentire il destino dalla tua, prima di affacciarti al cancelletto e volare giù nella voragine più difficile del mondo. Questa Streif per molti e non s'aveva da fare con tutta quella neve fresca in pista, ma Kitz è Kitz e soprattutto business. Quindi percorso spuntato di Mausefalle e di 40 secondi almeno. Quando però SpartaCuche ha saltato all'Hausebergkante verso il traguardo, il boato dei 40 mila era con lui e lo ha accompagnato alla sua quinta vittoria in discesa, la terza consecutiva.
Polverizzato ogni record, anche kaiser Franz Klammer sussurrava al parterre «Se l'è meritato». L'Austria che pure gli piazzava dietro una tripletta con Baumann, Kroell e Puchner giù dal podio, non ha potuto che inchinarsi al nuovo kaiser. «Preferisci imperatore?» lo incalzano in molti. «Io sono solo Didier» ha sorriso il campione che per scaramanzia e correttezza ha atteso l'ultimo atleta prima di festeggiare mentre gli altri già rilasciavano interviste compiaciute. Ma Cuche è così, il più grande e il più semplice. Campione dentro e uomo fuori: «Per vincere una Streif molti baratterebbero le loro coppe e medaglie», rideva ieri nel giorno più dolce sulla Hahnenkamm che lui stesso ha voluto condire anche con l'amarezza dell'annuncio del suo ritiro a fine stagione: «Sto bene, ma voglio chiudere vincendo e oggi per la prima volta sciando mi son sentito davvero libero».
Oggi, a Dio meteo piacendo, slalom valido anche per la combinata. In palio 70 mila euro e quel nome sulla gondola. A giocarsela anche la "nidiata" di coach Theolier con Deville, Gross, Moelgg, Razzoli e Thaler. Diretta 10.15 e 13.30 Raisport ed Eurosport.

Classifica discesa: 1) Didier Cuche (Svi), 2) Baumann (Aut) a 0’’24, 3) Kroell (Aut) a 0’’30, 16) Innerhofer (Ita) a 0’’69.