Cuki-Domopak, si tratta su meno esuberi

Lunghe trattative, ieri, tra La M&C e i sindacati sugli esuberi alla Comital-Saiag, azienda detentrice dei marchi Cuki e Domopak. Si è sfiorata più volte la rottura ma i colloqui proseguono. Al centro della discussione la richiesta di tagliare posti di lavoro negli stabilimenti italiani del gruppo, in particolare fra gli impiegati. M&C ha manifestato la disponibilità a ridurre il numero degli esuberi da 180 a circa 100, attraverso l’utilizzo del lavoro anche notturno a Volpiano e ad Alessandria. Ma secondo i sindacati a questa cifra si dovrebbe aggiungere anche la mancata conferma di alcune decine di interinali e contratti a termine. Di fronte alla minaccia di rottura dei sindacati, la proprietà ha preferito continuare a cercare una soluzione, senza aprire la procedura di mobilità.