CULT SI RINNOVA CON FILM SHOCK DALL’IRAK

I soldati americani a Bagdad senza mediazione giornalistica, l'Hermitage visto da chi ci lavora e un docufilm sugli adolescenti di oggi. Sono alcuni degli appuntamenti di punta di Cult, il canale entrato a far parte del bouquet Sky prodotto da Fox International Channels Italia insieme a Fox, FoxLife, Fox Crime, National Geographic Channel, History Channel, e Adventure One. Da gennaio si proporrà con un palinsesto rinnovato. Appuntamento di punta, dal 2 gennaio alle 21.00, l'anteprima italiana di Gunner Palace, il film-documentario girato nel 2003 a Bagdad da Michael Tucker e Petra Epperlein, che racconta senza filtri la vita dei soldati americani in Irak. Un documentario crudo, che presenta una realtà raccontata direttamente dalle truppe americane. Un ritratto provocatorio e di forte impatto emotivo di una guerra sanguinosa e caotica costruito sul campo: i due registi hanno vissuto per due mesi, al fianco dei Gunners, il battaglione di artiglieria di stanza nell'ex palazzo di Uday Hussein, catturando nelle immagini le vite di questi soldati, spesso giovanissimi. Il lussuoso palazzo, situato al centro di Bagdad, ha fatto da sfondo surreale al film che segue le giornate dei militari, mentre nuotano nella piscina o giocano a golf, ma anche nel corso dei raid contro sospetti terroristi, o in fuga da bombe, mine e cecchini e nelle operazioni di pattuglia.
Dal 5 gennaio poi, alle 21.30, andrà in onda The Festival, un «mockumentary» (falso documentario) dalla fortissima vena ironica, ambientato in un improbabile festival di cinema indipendente: il buffo Mountain United Film Festival. Protagonista è Rufus Marquez, film-maker di scarsissimo successo alla disperata ricerca di un distributore per il suo primo film dal titolo «L'irragionevole verità delle farfalle». Dal 23 gennaio in onda il film-documentario Dig!, che è parte della collezione permanente del Moma di New York e che è stato realizzato nell'arco di sette anni, costruito su ben 1500 ore di pellicola, per raccontare l’amicizia e la rivalità di un Mozart e di un Salieri dei nostri tempi: Anton Newcombe, leader dei Brian Jonestown Massacre e Courtney Taylor, leader dei Dandy Warhols e voce narrante del film. Tra gli altri appuntamenti di Cult, in onda a gennaio Hermitage-Niks, sulla storia del museo di San Pietroburgo attraverso le storie di chi ci lavora. Molto attesa 7Up, reality-documentario su 14 bambini inglesi di diversa estrazione sociale, intervistati a intervalli regolari di 7 anni per raccontare il loro percorso di vita.