Cultoon, la rete dei cartoni anni Ottanta

da Milano

Chi, di età compresa tra i venti e quarant’anni, non si scopre ancora, ogni tanto, a fischiettare la sigla di Capitan Harlock? Oppure a sussurrare alla propria bimba le parole di Candy Candy? O, magari, ritrovandosi tra vecchi compagni di scuola, in una serata un po’ alticcia, non si mette a intonare a squarciagola Ufo Robot o Geeg robot d’acciaio? Bè, ora, padri e madri, che con quei cartoni animati sono cresciuti, non dovranno più andare in cerca disperata di vecchie registrazioni per mostrare ai loro figli cosa vedevano nei pomeriggi televisivi quando erano piccoli.
Da martedì primo maggio ci sarà un canale interamente dedicato ai quei fumetti animati, in gran parte realizzati in Giappone, protagonisti della tv italiana negli anni Settanta e Ottanta: la rete-vintage si chiama «Cultoon», andrà in onda 24 ore al giorno sul canale 703 di Sky. In pratica la prima rete della piattaforma satellitare con un palinsesto di cartoni animati pensato per un pubblico adulto, ma che potrà piacere a tutta la famiglia. O almeno ai componenti più piccoli, non ancora lanciati a tutta velocità sulle strade di Internet.
Nel primo mese di programmazione si potranno rivedere gli episodi - amatissimi dai fan - del pirata dello spazio Capitan Harlock, dell’incubo di tutti i criminali Fantaman, dell’impavido Conan sopravvissuto alla terza guerra mondiale, di cui andrà in onda la versione originale del grande autore giapponese Mihazaki: restaurata e doppiata, non è mai stata vista in Italia. E, ancora, l’invicibile He-Man, lo sceriffo del futuro Bravestarr, il ragazzo androide Kyashan, e i nove Cyborg che con i loro poteri speciali combattono contro antichi demoni risvegliati. Da non dimenticare Daitarn III che, insieme alla bella Beauty Tachibana, sconfigge i temibili Meganoidi e la loro «macchina della morte». Tutti cartoni diventati un cult per ragazzi e ragazze dei Settanta e Ottanta, ma riferibili solo al genere super eroi in lotta continua contro il Male. Nella programmazione spicca, invece, la mancanza di quelle serie, da Lady Oscar, a Candy Candy, ad Heidi o Remi che incantavano le femminucce. Da Sky assicurano che nelle prossime settimane saranno messi in onda anche questi episodi e che i responsabili di Cultoon stanno cercando di reperire diversi classici anche al femminile. Non potrà mancare, invece, un cult amato da entrambi i sessi: quel Goldrake con la mitica sigla di Ufo Robot.
Comunque, il canale è aperto alle più svariate proposte da parte degli amanti del genere. In estate verrà aperto un sito Internet in cui i telespettatori potranno conversare con gli autori e avanzare le proprie richieste, intervenire in forum e chat rooms, oltre che creare le proprie animazioni grazie a un’interfaccia flash. Un modo simpatico per tornare bambini per qualche minuto al giorno.