Benigni e la moglie sono quasi milionari

Roberto Benigni e la moglie, Nicoletta Braschi, sono milionari grazie alla loro casa di produzione, la Melampo Cinematografica

Roberto Benigni e Nicoletta Braschi milionari. O quasi. Il premio Oscar ha da poche settimane ricevuto 800 mila euro dalla Melampo Cinematografica che possiede al 50% insieme alla moglie, proprietaria dell’altra metà delle quote. È quanto si apprende leggendo il verbale dell’assemblea che ha approvato il bilancio 2015, facendo registrare per il comico, che ha di recente annunciato il suo sì alla riforma costituzionale, un incremento di guadagno di 300 mila euro rispetto all’anno precedente.

I Benigni diventano milionari con la casa cinematografica

Dal bilancio, spulciato da Andrea Giacobino, si può notare come il profitto totale della società dei Benigni sia stato in lieve calo rispetto all’ 1,2 milioni del 2014 e lo scorso anno la Melampo abbia visto i ricavi degli spettacoli teatrali e dello sfruttamento e vendita di diritti di film diminuire da 3,5 a 2,4 milioni. I costi, invece, sono passati da 1,7 a 1,4 milioni e la liquidità è aumentata da 337 mila a 1,4 milioni. Vi sono, poi, 1,8 milioni di crediti verso Cinecittà Studios, mentre il patrimonio netto è di 1,1 milioni a fronte di debiti per 5,4 milioni di cui 4,5 milioni verso i due soci.

Le altri fonti di guadagno dei Benigni

Oltre alla Melampo e ad altre società, fra cui la Tentacoli Edizioni musicali che detiene i diritti delle colonne sonore dei film, i Benigni possiedono anche una società immobiliare, 21 case, 20 terreni, una villa esclusiva nell’arcipelago della Maddalena. La Braschi detiene, infine, il 49% della Sicura srl di Cesena, un’azienda che vende latte in polvere per neonati e che nel 2015 ha fatturato circa un milione di euro.

Commenti
Ritratto di elkid

elkid

Mar, 14/06/2016 - 17:46

-----e quindi?---mah

Zizzigo

Mar, 14/06/2016 - 17:47

Poracci... quanti pensieri.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 14/06/2016 - 17:50

E per fortuna è komunista....odiano i capitalisti per definizione.

Silvio B Parodi

Mar, 14/06/2016 - 17:58

si diventa ricchi a giocare al comunista, mentre quelli di destra fanno la fame.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mar, 14/06/2016 - 18:06

E non scordiamoci tutti i soldi avuti dalla rai cioè da noi italiani.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 14/06/2016 - 18:07

Eh...sono quasi milionari. E quindi? Ma che articolo è???

odifrep

Mar, 14/06/2016 - 18:25

E, pertanto, sono costretti a dare la metà di quei "Benigni" ai Kompagni del PD.

pv

Mar, 14/06/2016 - 18:32

E dunque? Lo abbiamo sempre saputo che chi vota a destra e' un pezzente, pensionato al minimo, borgataro e periferico. Se la destra si e' salvata a milano al primo turno e' solo perché i ricchi erano a godersi il week end al mare.

joecivitanova

Mar, 14/06/2016 - 18:32

..evviva il comunismo e la povertà..!!!! g.

PEPPINO255

Mar, 14/06/2016 - 19:19

SIAMO SICURI CHE NON SIA UN COMPENSO "POLITICO" CAMUFFATO ? IO PROVO SCHIFO PER QUESTO INDIVIDUO CHE DUE ANNI FA CI HA TENUTI DAVANTI AL VIDEO PER "OSANNARE" LA COSTITUZIONE PIU' BELLA DEL MONDO. ORA PASSA DALLA COSTITUZIONE ALLA PROSTITUZIONE...!

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Mar, 14/06/2016 - 20:18

Beh, questo è giornalismo che va condannato, senza se e senza ma.

sparviero51

Mar, 14/06/2016 - 20:29

LAMPANTE ESEMPIO DELLA PARACULAGGINE DEI CATTOCOMUNISTI TOSCANI !!!

Charly51

Mar, 14/06/2016 - 20:33

Un gioppinnello Made in Italy

Ritratto di hermes29

hermes29

Mer, 15/06/2016 - 00:38

Tra toccata e fuga di palle, finti baci lesbici, sonetti e sberleffi irrisori contro Berlusconi, leccando i cul.. giusti, il giullare grazie a mamma RAI si è trasformato in "borghese piccolo piccolo? Ora si comprende perché "la vita è bella" Ma non diventi rosso in volto parlando male di gente meglio di te?

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 15/06/2016 - 01:16

Un altro comunista che fa il capitalista. A forza di leccare i piedi ai capoccia comunisti, prima Berlinguer ed ora Renzi, è entrato a far parte dell'elite dei capitalcomunisti italiani. QUELLA MASSA DI SPROVVEDUTI, UNICO CASO AL MONDO DOPO LA CINA, DOVE IL CAPITALISMO SI GENUFLETTE ALLA GRETTA IGNORANZA DEL COMUNISMO.

puntopresa10

Mer, 15/06/2016 - 07:58

Nella teoria marxista,il proletariato è una classe della società capitalistica che non ha la proprietà dei mezzi di produzione.Tutto ciò che i proletari hanno da vendere è il loro lavoro in cambio di una paga o di un salario.Sono salariati,addestrati a lavorare per il denaro,come i cani di Pavlov,perciò un bravo a Benigni che è passato dal quadrante D/A al T/I.

timba

Mer, 15/06/2016 - 10:23

Non sono "quasi milionari". Sono stra-milionari. Elkid: Nessuno di quelli che stanno commentando è contro i milioni di Benigni. Ma non può sfuggirti il fatto che lui abbia costruito gran parte della sua carriera/fortuna proprio sbeffeggiando chi i milioni li aveva (e sempre il solito Cav.. guardandosi bene dal toccare .. che so.. un De Benedetti qualsiasi, pregiudicato, plurifallito e, per di più, con la residenza in Svizzera...). E' questo che fa schifo. E come lui la maggior parte dei sinistrati artisti milionari che predicano bene ma razzolano moooolto male. Il portafoglio l'hanno sempre ben a destra. Tranquillo che non si sbagliano. Visto che adora la costituzione più bella del mondo la quale cita che tutti siamo uguali e deve essere garantito il lavoro, si tenga 4000 Euro al mese ed il resto lo divida con chi ne ha bisogno. Buonanima di Buonanno (altro che sicuramente sarà stato deriso dal comico) lo faceva in silenzio. E guadagnava molto meno del giullare..

Canceto

Mer, 08/02/2017 - 21:32

La commedia della sinistra....