Festival di Sanremo: solita minestra e budget sempre più ridotto all'osso

Carlo Conti sarà affiancato dalle due cantanti, Emma Marrone e Arisa, alla conduzione del Festival. Ma ci sarà anche l’attrice e modella Rocio Munoz Morales, compagna di Raul Bova

In bilico tra andare avanti col modello BBC e seguire le orme del tracollo Alitalia, la Rai presenta, come ogni anno, il Festival di Sanremo. "Questo sarà un Festival che mi ha fatto venire voglia di lanciare uno slogan: Tutti cantano Sanremo!" Comincia così la conferenza stampa di presentazione del 65mo appuntamento con la canzone italiana firmata Carlo Conti. Segnatevi le date: dal 10 al 14 di febbraio. Meno di un mese ed è già tutto chiaro: la notivà delle novità rispetto alle scorse edizioni sarà la co-conduzione di Emma Marrone e Arisa, le due vallette-cantanti (o cantanti-vallette, che dir si voglia) vincitrici, rispettivamente, del trofeo sanremese che affincheranno Conti alla guida delle cinque serate musicali. Per il resto, solita minestra. Torneranno anche Albano e Romina, appunto.

Consueto ottimismo di Giancarlo Leone, direttore di Raiuno, che si sbilancia: "Sono entusiasta dei brani che ovviamente ho già ascoltato e, credetemi, alcuni di questi mi sono già entrati nella testa. Sarà un Festival di grandi canzoni e faccio il paragone con una bottiglia di vino buono. L’annata è giusta e solo poi scopriremo se anche il vino sarà all’altezza."

Sul fatto che l’annata sia quella giusta, meglio lasciare il beneficio del dubbio. La Rai, infatti, dopo il prelievo forzoso di 150 milioni di euro e le agitazioni interna all’azienda, non naviga certo in buone acque. Sui costi di questa nuova edizion 2015, ancora non si sa nulla: "non ci sono ancora dati ufficiali, i consuntivi sono lontani.- ha dichiarato il direttore Leone- Però posso dire che come l'edizione del 2014 è costata meno di quella del 2013, così quella del 2015 costerà meno di quella del 2014."
Allo stato attuale, con i dipendenti ed i tecnici sul piede di guerra per i continui tagli di budget e gli straordinari spesso non pagati, il ‘gioco’ dovrà valere tutta la candela.

Per quanto riguarda gli ospiti speciali al 65esimo Festival di Sanremo, la nuova Rai dalle ‘braccine corte’ dovrà accontentarsi: "Con i Pink Floyd ci ho provato in tutti i modi, ma non c'è stato niente da fare", ha spiegato Carlo Conti. Vabbè, sicuramente erano già impegnati.

Commenti
Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mar, 13/01/2015 - 21:26

Ma vi è ancora qualcuno che guarda il festival di Sanremo? Ma non sarebbe l'ora di eliminarlo?

Boxster65

Mer, 14/01/2015 - 09:38

Il budget giusto sarebbe zero euro. Carlo Conti poi è la ciliegina su una torta di sterco.

vince50

Mer, 14/01/2015 - 10:06

Il festival della ripetitività stucchevole,la musica quella vera è ben altra cosa.