Kylie Jenner: "Mi pento per le mie foto sexy"

La sorella 18enne di Kim Kardashian è gelosa della sua vita privata, tanto da dirsi pentita per le foto sexy che la ritraggono in déshabillé

In una recente intervista a Marie Claire Kylie Jenner, la sorella della ben più nota Kim Kardashian, ha confessato di sentirsi "strana" quando pubblica sue foto che la ritraggono in pose sexy. La diciottenne afferma di dispiacersi degli scatti hot poco dopo averli condivisi sui social e di sentirsi come se “tutto il mondo stesse guardando il suo corpo”.

Nonostante il largo seguito sui social con più di 57 milioni di follower solo su Instagram, Kylie Jenner racconta di avere una certa pudicizia quando si tratta di mostrare le sue curve in pubblico e sui social. Anche se potrebbe non sembrare, vista la quantità di selfie e servizi fotografici realizzati dalla modella, Kylie è molto gelosa della sua vita privata e, a differenza della sorella Kim Kardashian, si fa qualche problema in più di fronte ai riflettori.

C’è una parte molto importante della mia vita che non condivido online – ha dichiarato ad AdWeek, per il quale ha posato in copertina nel numero di aprile 2016 – La gente pensa di conoscere la mia vita solo perché sono un personaggio televisivo di un reality show e sono su Snapchat per 10 minuti in tutto il giorno”. Kylie insomma preferisce mantenere un velo di privacy sulla sua vita privata, un approccio che sembra averle risparmiato discussioni e litigi online. E su troll e hater dice: “Continuo a fare le mie cose e la gente mi ama lo stesso. Sinceramente non è un problema che mi riguarda”.