La cultura non va in vacanza Musei aperti anche ad agosto

In programma 15 esposizioni di pittura e fotografia Spazio anche al cinema e alle opere teatrali Al Castello di scena «Così fan tutte» diretto da Muti

Igor Principe

I tempi in cui, ad agosto, Milano si trasformava in una città di caldo e saracinesche abbassate sono finiti. Rimane il caldo (anche se il carattere bizzoso del clima impone l'uso del condizionale), ma restano aperte le claire dell'offerta culturale. Tra mostre e percorsi di approfondimento, ecco ciò che caratterizzerà il panorama del prossimo mese.
Mostre e attività collaterali. Dislocate su dieci musei, sono quindici le esposizioni aperte al pubblico. A Palazzo Reale prosegue «AnniCinquanta», spaccato storico sull'epoca d'oro della creatività italiana, e i due appuntamenti di Estate fotografia: «L'amore è...», retrospettiva dedicata a Robert Doisneau, e «Italia Doppie Visioni», racconto del Bel Paese attraverso dieci temi, affidato agli scatti di Henri Cartier-Bresson, William Klein, Mimmo Jodice, Gianni Berengo Gardin. Quest'ultimo è protagonista al neonato spazio Forma (piazza Tito Lucrezio Caro), con una personale di oltre 150 immagini. Altra personale è quella di Bernardo Siciliano, «Jet-Lag», a Palazzo della Ragione.
Particolarmente vivace l'offerta del Pac. Intorno alla mostra «Arte religione politica. Incontri ravvicinati nei cinque continenti», che affronta le tre principali espressioni della civiltà umana, si sviluppano attività per i ragazzi (A piedi nudi nel Pac, visite guidate gratuite in programma sabato 27 agosto) e momenti musicali. Martedì 2 agosto è in programma il concerto «Histoire du soldat», mentre il 30 saranno di scena ritmi africani e atmosfere australiane.
Nutrito il programma al Castello Sforzesco. L'eleganza italiana ricostruita dai manifesti della Bertarelli è il tema della mostra «Era di moda...», mentre una visione sui generis del mondo «fuori forma e fuori tempo» è raccontata dall'arte italiana del Novecento in «Alice nel castello delle meraviglie». Al museo di Storia Contemporanea prosegue la documentaria sulla Resistenza in Europa, mentre all'Archeologico rimangono aperti i due appuntamenti con «Dall'oro degli Arimaspi al Signore degli Anelli» e con «Attenti al cane!», che traccia la storia del rapporto millenario tra l'uomo e il suo migliore amico a quattro zampe. A quest'ultima è collegato l'approfondimento, con visita guidata, Vite di cani (il 27 e il 31 agosto).
Quanto alle mostre pittoriche, le radici del divisionismo sono analizzate in «Grubicy e l'Europa», al museo dell'Ottocento di villa Belgiojoso Bonaparte. È invece dedicata a due specifici arazzi di François Spiering «Storie tessute di dame e cavalieri», al Poldi Pezzoli. Infine, la Triennale, dove «Vuoto per Pieno» conduce un'interessante analisi del valore dell'allestimento di una scenografia fieristica. E dove in «Starwars: the show» sono esposti costumi, bozzetti, scene e altri oggetti con cui George Lucas ha realizzato i film di fantascienza più famosi della storia.
Grandi schermi. Tra le iniziative legate alle Festa della Cultura, organizzata dal Comune, quella dedicata al cinema è forse la più particolare e articolata. Fino al 15 agosto, a Villa Simonetta, si ripropongono i film segnati da una strepitosa colonna sonora. Quattro gli appuntamenti del mese, che si concludono con Un americano a Parigi (mercoledì 10). Per gli appassionati dell’opera, il Castello è il luogo ideale, con le proiezioni degli allestimenti storici, recuperati dai repertori della Scala e del Piccolo e ripresi dalla Rai: il primo momento agostano è mercoledì 3, con un «Così fan tutte» diretto da Riccardo Muti. Proseguono, infine, all'Ottagono, in Galleria e alla Rotonda della Besana le proiezioni degli eventi che hanno fatto la storia dello sport e delle fiction degli archivi Rai.
I laboratori. Dedicati soprattutto ai bambini, li offrono il museo Poldi Pezzoli e il museo della Scienza. Nel primo, Il «Cavaliere blu è» unisce la lettura di una fiaba inedita alla scoperta dei tesori del museo. Nel secondo, ai laboratori interattivi per far pratica delle diverse discipline, si aggiunge una Caccia all'oggetto, da scoprire seguendo un percorso tra le sale.
Per informazioni su orari e giorni, i siti internet da consultare sono: www.turismo.comune.milano.it; www.museoscienza.it; www.museopoldipezzoli.it; www.formafoto.it.