Cultura, la Sicilia regina delle spese

È la Germania il paese europeo con il maggior numero di occupati nel settore della cultura. L’Italia è al quarto posto. Lo riferisce l’Annuario Turismo e Cultura del Touring Club 2008 che, citando dati Eurostat dell’ottobre 2007, scrive che la Germania è seguita da Regno Unito e Francia. Poi figura l’Italia con 464.400 lavoratori del settore. La Sicilia è la Regione che spende di più in cultura, seguita dalla Provincia autonoma di Trento e dal Lazio. La Sicilia ha la spesa assoluta più alta nel settore (611 milioni), seguita da Trento (386) e dal Lazio (310). Le Regioni che spendono meno sono invece l’Abruzzo (35), le Marche (32) e il Molise (13). Confrontando l’incidenza della spesa per l’organizzazione della cultura sul totale delle spese effettive sostenute dalle Regioni, il primato va al Friuli Venezia Giulia, con una quota pari al 2,2 per cento sulle spese totali, seguita da Valle d’Aosta (2 per cento) e Sicilia (1,9), mentre il Molise, anche in questo caso, è all’ultimo posto con lo 0,2 per cento sulle spese totali insieme a Liguria e Marche.