Album Yoani Sanchez contestata dagli amici italiani di Castro


«Sono abituata alla contestazioni, me ne fanno un po' ovunque vada a presentare il mio libro... sono segno di quella libertà che a Cuba non c'è. Mi piacerebbe che analoghe domande e questioni potessero porle i cubani a Raul Castro». Così la blogger cubana Yoani Sanchez, a margine di un incontro con Piero Fassino a Torino. L'altro ieri era stata duramente contestata da dei militanti filocastristi al festival di giornalismo di Perugia dove era ospite.