Arriva la bambola ispirata a Abbe Lane

La bambola ispirata all'attrice è stata creata dagli stilisti lindinise Charles Fegen & Desmond Lindgarg, fondatori di Superdoll Collectables

Alle nuove generazioni il nome di Abbe Lane, l'attrice icona dell'American Broadway che è stata la protagonista dell'evento tenutosi all'Hotel Diana di Milano, attraverso la sua clone (la bambola da collezione inventata dagli stilisti londinesi pionieri dicouture da collezione), forse non dice nulla, ma chi gligli ha superati, si ricorderà che una serie di film classici, ben 22, Abbe Lane li ha girati anche nel nostro Paese con Vittorio De Sica, Totò, Mastroianni, Tognazzi e Walter Chiari che se ne innamorò, ma il suo geloso marito-manager fu sempre un grande ostacolo.

Tra gli ospiti di Superdol Collectables (partnership Elisabeth Arden), creazione degli artisti Charles & Desmond Lingard, noti pionieri di questo genere di collezionismo, vip e personaggi del mondo dell'industria, della moda, della cultura, del jet set, tra cui Chiara Catella, Cristiano Malgioglio, Gisella Donadoni, Daniela Ferolla, Carla Tolomeo, Cristiana Versace, Luisa Beccaria, Massimo Izzo, Fabiana Giacomotti, Massimiliano Ermolli, Adriano Teso, Donatella Brunazzi, Loretta Orsenigo, Fiorenza Locatelli La Latta, Hellary Recordati, Michela Bruni Reichlin, solo per citare alcuni ammiratori della bambola e dell'attrice che ancora oggi usa prodotti Arden, azienda leader della cosmesi. Tutti entusiasti davanti alle superdolls ricoperte da abiti sinuosi e gioielli e accessori minimal ma glamour.

La bambola ispirata agli anni Cinquanta, un periodo in cui l'attrice e cantant era all'apice della sua carriera: da Ciampino a Venezia Abbe Lane era innamorata dell'Italia che attraversava per amore e per lavoro insieme al marito Xavier Cugat e in compagnia dei suoi cagnolini.

Con il suoincantò il nostro Paese e seppe fare sognare generazioni di padri e figli, non è un caso quindi se questa maggiorata dai capelli rossi che oggi ha 79 anni, nata a New York e sulle scene da quando aveva diciotto-venti anni (iniziò a danzare a 13) e fece scandalo alla Rai incarnando una leggenda erotica. E la leggenda continua con la sosia formato mignon.

Eppure la stessa Ebbe Lane racconta il dietro le quinte fatte di lustrini ma anche di incubi e di paure e violenze, proprio provenienti dallo stesso marito più anziono di lei di 32 anni ma che la sfruttò non lasciandole mai nemmeno una lira di guadagno e riservandole anche qualche livido. Quando la Lane arrivò a Londra il marito era in fase discendente perchè in America il Musical non andava più di moda.

Oggi la Lane è ancora una bella signora dalla caviglia stretta e una donna felice, dopo l'incontro avvenuto con il manager di Barbara Streisand, un avvocato, giovane bello e intelligente: su subito un colpo di fulmine. Chiamò la madre in Florida e le comunicò che si sarebbe risposata. Era il 1957. Da ben 47 anni vivono insieme circondati dall'amore dei loro figli. Lei che di nascita era erbrea tedesca, figlia di emigrati che rimase presto orfan di padre, fu questo il motivo per cui la madre la seguì per proteggerla sempre...

Nella sua autobiografiasta diventando un musical a Broadway con la regia di William Friedkin, lo stesso che diresse. Non è ancora stata trovata la diciottenne che impersonerebbe la Lane da giovane, agli esordi. Oggi la bambola dei sogni è entrata nell'olimpo delle bambole da collezione dopo tante messe a punto. I disigners inglesi andarono spesso a Los Angeles a perfezionare insieme a lei ogni punto. Oggi Superdoll è l'ultima follia dei miliardari più eccentrici e stravaganti. Su aBay fu battuta per 20 mila dollari inizialmente, ma si parla di 600 euro l'una. Da Mosca a Parigi fino a Milano, grazie all'intenso lavoro di Laura Teso la piccola icona Lane alta 42 centimetri è la copia delladi quando aveva 20 anni. Torna il sogno, questa volta formato mignon.