C'è la volontà di «ricucire» strappi dolorosi per il teatro I Maestri e il Piermarini

Pereira e Chailly vorrebbero far tornare a Milano due direttori fuoriclasse, nella storia del teatro: Riccardo Muti e Claudio Abbado. Proprio domenica, Pereira ha incontrato Muti e il sovrintendente dell'Opera di Roma valutando la possibilità di un'asse Milano-Roma da tradursi nella coproduzione di un titolo. Muti, ora a Chicago e direttore onorario a vita a Roma, rassegnò le dimissioni dall'incarico di direttore musicale scaligero nell'aprile 2005, a seguito di divergenze con la sovrintendenza (di Carlo Fontana), quindi con una parte dell'orchestra. Uno strappo mai più ricucito. Si interrompeva così un rapporto lungo 19 anni, chiuso proprio a pochi mesi dalla inaugurazione della Scala fresca di restauri. Abbado, al timone scaligero dal 1968 all '86, ha diretto alla Scala l anno scorso. Si è ricucito così uno strappo di fatto di 26 anni di lontananza. i due progetti di ritorno fanno pensare a una Scala finalmente più «urbana». PAF