Il campione del cinismo

C inico, disilluso, irresistibile. Di fronte agli aforismi di Ennio Flaiano (1910-1972) si resta indecisi se mettersi a ridere o prendere a testate un muro. Infinita la gamma delle tonalità toccate dal maestro nel Diario degli errori (Adelphi), nel Diario Notturno (Adelphi), nel Frasario essenziale per passare inosservati in società (Henry Beyle), solo per citare tre dei tanti titoli possibili. Storia: «In Italia i fascisti si dividono in due categorie: i fascisti e gli antifascisti». Politica: «Io non sono comunista perché non me lo posso permettere». Burocrazia: «Gli presentano il progetto per lo snellimento della burocrazia. Ringrazia vivamente. Deplora l'assenza del modulo H. Conclude che passerà il progetto, per un sollecito esame, all'ufficio competente, che sta creando». Vita: «Cercava la verità nella fica: e tutto quello che otteneva, era di addormentarcisi sopra – dopo».