CHE AVVENTURA... Dai littoriali del Duce ai video musicali Una vita «spaziale»

Nella memoria resterà la grande scienziata o la pasionaria politica. Ma Margherita Hack è stata un personaggio a 360 gradi. Da ragazza ha sfiorato la carriera sportiva: era fortissima nel salto in lungo, nel salto in alto e partecipò ai Littoriali. È nota anche la sua passione per la Fiorentina (la sua unica “fede”) e per la bicicletta. L'amore per le due ruote l'ha anche spinta a partecipare a un videoclip. Quello di «Alfonsina e la bici», canzone che i Têtes de Bois hanno dedicato ad Alfonsina Strada, la ciclista che per prima sfidò il maschilismo sportivo partecipando, unica donna, al Giro d'Italia nel '24. Questa non è stata l'unica incursione della scienziata nel mondo della musica: ha anche scritto il testo di una canzone in gara a Sanremo Giovani nel 2006. Si intitolava «Questo è il mondo». Infine, se tutto ciò non bastasse, se su qualche bancarella vi capitasse di imbattervi in una delle macchine fotografiche più famose del primo Dopoguerra, la Ducati Sogno, guardate se c'è allegato il manuale di istruzioni. Ebbene, l'ha scritto Margherita Hack, per arrotondare quando non era ancora riuscita a sfondare nel mondo della fisica.