Chi è

Edmondo Berselli (1951) è editorialista de «La Repubblica» e «L’Espresso». Ha pubblicato nel 1995 il saggio «Il più mancino dei tiri», dedicato a Mario Corso; nel 2003 «Post-italiani» sui cambiamenti politici e sociali dell’Italia; nel 2004 «Quel gran pezzo dell’Emilia»; e nel 2006 il pamphlet «Venerati maestri», in cui traccia un ritratto ironico del decadente mondo culturale italiano, partendo dal paradigma di Alberto Arbasino: «In Italia c’è un momento stregato in cui si passa dalla categoria di bella promessa a quella di solito stronzo. Soltanto a pochi fortunati l’età concede poi di accedere alla dignità di venerato maestro».