Chi è

Marek Halter è nato nel ’36 in Polonia da una poetessa yiddish e da un tipografo ebreo. A cinque anni evade con i genitori dal ghetto di Varsavia e raggiunge la Russia sovietica. Kolchoziano a 8 anni, apprendista guerrigliero a 14, nel ’50 arriva in Francia, dove incomincia a dipingere. Espone a Parigi, New York, Tel Aviv e riceve premi internazionali. Il conflitto arabo-israeliano lo sconvolge: alla vigilia della Guerra dei Sei Giorni crea il comitato internazionale per la pace negoziata in Medioriente bussando alla porta dei dirigenti arabi e israeliani: Golda Meir, Ben Gurion, Hassanein Heikwa, Abu Ayad e altri. La sua avventura in Medioriente è narrata nel libro Le fou et les rois, premio Aujourd’hui 1976. È tra i fondatori del movimento SOS Racisme. Con Spirali ha pubblicato Argentina Argentina, Abraham, Il folle e i re, Un uomo, un grido, Il Messia, La mia Ira e La regina di Saba.