Chi è

Yoani Shánchez è nata a Cuba nel 1975. Si è laureata in letteratura spagnola e latinoamericana contemporanea. Già dall’università si dimostra «allergica» ai regimi discutendo una tesi dal titolo «Parole sotto pressione», uno studio sulla letteratura della dittatura in America latina. Nel 2000 inizia a lavorare presso la Editorial Gente Nueva. Con il salario di Stato non riesce a mantenere la sua famiglia. Decide di continuare il lavoro presso la Editorial ma di dare contemporaneamente lezioni (assolutamente illegali) di spagnolo ai turisti tedeschi in visita a L’Avana. Nel 2002 stanca di vessazioni emigra in Svizzera, ma nel 2004 torna in patria, forse per nostalgia della sua terra, anche se amici e familiari le sconsigliano di rientrare. Una volta a Cuba si dedica all’informatica. Nell’aprile del 2007 comincia l’avventura del Blog Generacion Y, definito da lei stessa «un esercizio di codardia», perché è uno spazio telematico dove può dire quello che è vietato sostenere nella vita di tutti i giorni. Vive all’Avana insieme al giornalista Reinaldo Escobar. Il suo libro, Cuba Libre, vivere e scrivere all’Avana è pubblicato da Rizzoli.