#Culturaidentità, nasce il nuovo mensile culturale (e gratuito) in edicola dal 1° febbraio

Il primo numero uscirà il 1° febbraio e accoglierà le firme delle personalità più importanti della cultura contemporanea. Il fondatore Edoardo Sylos Labini: "La nostra ambizione? Non cedere al più banale populismo, senza essere radical chic o mainstream"

Un nuovo mensile, distribuito gratuitamente in tutto il Paese. Dal1° febbraio sarà gratuitamente in edicola, in allegato al Giornale, il nuovo mensile #CulturaIdentità, fondato dall'attore e regista Edoardo Sylos Labini (che ne è anche l'editore). Sarà diretto da Alessandro Sansoni, avrà 32 pagine e uscirà il primo venerdì di ogni mese, ospitando le firme più interessanti del panorama culturale e giornalistico.

"Sarà come riscoprire il valore dell'italianità in una nuova chiave contemporanea, lontano dal politicamente corretto. Dopo 24 anni di carriera artistica, ho deciso di lanciare una nuova sfida alle stelle per liberare energie e pensieri della nostra migliore Itaia", ha spiegato l'artista. Che ha aggiunto: "La nostra ambizione è diventare punto di aggregazione e di discussione per quell'ambiente culturale che, pur alternativo al mainstream e al mondo radical-chic, non vuole cedere al più banale populismo".

L'idea è nata un anno fa, sul palco del teatro Manzoni di Milano dal movimento che porta lo stesso nome del mensile culturale, nato per raccontare lo spaccato dell'immenso patrimonio artistico italiano e del Made in Italy. Tra le firme Vittorio Sgarbi, Alessandro Meluzzi, Angelo Crespi, Giampaolo Rossi, Giovanni Terzi, Laura Tecce e Nino Spirlì.

Commenti

Kamen

Gio, 31/01/2019 - 14:31

Finalmente una buona notizia!

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 03/02/2019 - 13:44

L'italianità non c'è più. Ci sono solo calabraghe e mezze seghe.

Divoll

Dom, 10/02/2019 - 18:06

... e poi c'e' Giano.