LA CURIOSITÀ

«Noi crediamo che il suo intervento sia destinato ad essere illuminante, decisivo...». Nonostante la natura (!) del destinatario, non è una supplica, quella che Giorgio Manganelli (1922-1990)rivolgeva a... Dio. «Intervista a Dio», uscito nel 2007 da SE edizioni, giungeva a completamento di una galleria di dodici personaggi (da Fedro a Marco Polo, da Casanova ad Antoni Gaudí...) a loro volta più volte proposta da Adelphi. «Intervista a Dio», piuttosto, era, come di consueto, visto il registro preferito dell’autore, un’invettiva, che metteva Lui di fronte alle proprie responsabilità. Ora, se persino un’operetta così sulfureamente razionale, così geometricamente creativa, arriva sul formato e-book, bruciando la carta come lacerto alessandrino, vuol dire che persino l’e-book medesimo sta diventando adulto, non accontentandosi dello svago e del diletto narrativamente piano. L’iniziativa è di Kipple Officina Libraria (www.kipple.it), specializzatasi nei generi del fantastico e della fantascienza. Dunque, quale collocazione migliore per il serrato interrogatorio manganelliano cui viene sottoposto l’Essere Supremo? «Intervista a Dio» è in vendita al prezzo di 1,99 euro sul sito di Kipple e sui principali negozi digitali (Amazon, Simplicissimus, Bookrepublic, BOL etc). Come tutti gli e-book di Kipple, il libro è senza lucchetti digitali DRM, ed è disponibile nei formati ePub e Mobi. Qualunque cosa significhi.