La difficile vita dei pigri

Ecco il mondo dei pigri, di quelli che, se potessero, si farebbero aiutare a pranzo anche per masticare. Ma quanto costa starsene seduti in poltrona mentre gli altri fanno tutto?

C'è chi ti sfiletta il pesce a domicilio, chi fa la fila al posto tuo alla Posta per ritirare una raccomandata, chi ti realizza un orto verticale, chi ti risistema gli armadi, chi ti porta libri e giornali a casa, chi ti cerca i biglietti per un concerto o per la partita, chi ti va a fare la spesa, chi ti cerca casa, chi viene a stirarti la biancheria e chi ti consiglia l'abito da indossare, chi ti ritira il bagaglio smarrito in aeroporto, chi addestra la tua colf, chi pensa al tuo cane o gatto quando sei a lavoro, chi viene a farti un massaggio a casa. E per chi non ha nemmeno voglia di andare in palestra c'è una pillola che vale quanto un'ora di jogging. Poi c'è anche un'azienda che offre lavoro per "non fare nulla": stare all'aria aperta in un giardino e guardare un tosaerba lavorare. Sicuramente sarebbe un sogno per chiunque, a maggior ragione in tempi come quelli che corrono dove la crisi economica, non solo non consente di arrivare a fine mese, ma spesso non consente di trovare nemmeno un lavoro.
Ecco il mondo dei pigri, di quelli che, se potessero, si farebbero aiutare a pranzo anche per masticare. Ma quanto costa starsene seduti in poltrona mentre gli altri fanno tutto? Non poco, se davvero si vuole essere pigri fino in fondo.
In questo mondo dei servizi di comodità, però, vengono alla luce anche genialità di ogni genere, dove persone dotate di grandi talenti si sono reinventate nel mondo del lavoro, facendo sfoggio della loro creatività.
In Versilia si è capito che ad allontanare il pesce dalle tavole sono lische e pigrizia. Pertanto si è tentata una risposta al calo dei consumi di pesce con un progetto pilota sostenuto da Impresa Pesca Coldiretti. I protagonisti sono due giovani pescivendoli viareggini a km zero. Marco, 24 anni, e Paolo, 35 anni, entrambi figli di capitani di pescherecci: dallo scorso anno consegnano a domicilio il pesce appena pescato dai loro genitori con servizio di sfilettatura e spellatura sul posto senza aggiungere un solo euro al costo finale. I due pescivendoli forniscono anche preziosi consigli su come cucinare il pesce.
Monica Oberti ha fondato Armadiomania: "L'idea è nata all'inizio per gli scapoloni - spiega -, che però si è scoperto essere più ordinati delle donne. Noi donne facciamo troppe cose insieme e alla fine ci manca il tempo per fare quelle di casa. Io mi rivolgo a un livello di famiglia più elevato dove, ad esempio, marito e moglie lavorano e io regalo loro una qualità della vita migliore, tempo libero da dedicare a loro stessi o ai figli piuttosto che alla casa, che è la linfa della nostra energia". Lo scopo di Armadiomania è quello di organizzare gli spazi in casa senza bisogno di comprare nuovi mobili. Prezzo? Da 50 euro per una consulenza sul posto a circa 400 per una giornata di 12 ore di lavoro (in 2 giorni) compreso il servizio di pulizia dei locali e la rimozione degli oggetti o vestiti da buttare via.
Poi c'è Stefania Fermi che da Piacenza ha ideato un servizio di addestramento a domicilio per colf.
"Ho gestito per 20 anni l'albergo di famiglia nel quale mi occupavo della formazione del personale - spiega -, per cui ho maturato una conoscenza specifica: lavoro molto sul personalizzato, intervisto la padrona di casa per capire cosa vuole, ho degli schemi organizzativi, dopodiché procedo con l'addestramento osservando come lavora la donna di servizio. Organizzo i suoi tempi, consiglio prodotti naturali come i vecchi metodi della nonna, tipo l'aceto bollito, e le insegno anche a cucinare. Il mio lavoro è un regalo che la padrona di casa fa alla donna di servizio per poter essere tutti in armonia nella stessa casa". Questo sogno costa 380 euro ogni otto ore.
E se il marito che avete non vi soddisfa (nei lavoretti di casa), c'è il "Marito in affitto" che fa tutti i piccoli lavori casalinghi che di solito il marito rimanda sempre: aggiustare rubinetti o tapparelle, appendere quadri o portabici, montare mobili. Tutto fatto, bastano 30 euro all'ora.
Se poi si vuole in casa un orto verticale c'è Andrea D'Angelo con la sua "Verdemaverde"che oltre a riprogettare terrazzi e giardini, anche in pochi metri quadrati, si è inventato il tree climbing: si arrampica sugli alberi per potarli. Sempre in tema di verde, i Giardinieri Milano, un gruppo di giovani giardinieri e agronomi, vengono a casa a curarti anche il bonsai.
Uomini senza tempo organizza anche le tue spese. Se sei in città da poco e non conosci bene i negozi "non da turisti", se ti serve un abito particolare, ma non sai dove cercarlo, se vuoi trovare un paio di scarpe o persino dei mobili o una specialità gastronomica locale, un personal shopper ti accompagnerà nei negozi più adatti o ti porterà a casa quanto richiesto , e riconsegnerà quello che non avrai acquistato.
L'ultima novità per pigri o meglio per comodoni a Milano è la Spa a casa tua. Call Me Spa è il primo servizio di "spa a domicilio" in Italia, a portare salute e benessere direttamente nel comfort e nella riservatezza della casa. Un team di professionisti esperti e qualificati sarà al vostro servizio e si prenderà personalmente cura di voi, per un'esperienza unica di benessere e relax, comodamente sul letto di casa, nel vostro ufficio o durante una congresso. L'idea è quella di promuovere una cultura del benessere, attraverso un servizio comodo e accessibile che dia la possibilità a chi non ha tempo o non ha modo, di rilassarsi e prendersi cura di se stesso, ovunque lo desidera e in orari compatibili con i ritmi frenetici della vita moderna in città. Fino alle 23 la sera, per un semplice massaggio antistress bastano 69 euro.
Ma c'è anche chi, buon per lui, ad essere pigro ci guadagna. La Fercad di Altavilla Vicentina (Vicenza), assieme al colosso Husqvarna, azienda svedese leader nel settore dell'equipaggiamento da giardino, offre uno stipendio mensile di 2.200 euro lordi per stare all'aria aperta in mezzo ad un giardino e controllare il lavoro di un tosaerba. Lo slogan è esemplificativo "Pigri si diventa". La mansione consiste nel supervisionare l'attività di un tosaerba automatico gestendo, nel frattempo, i social network dell'azienda, cimentandosi così nella professione più ricercata degli ultimi tempi, il social media marketing.
Se invece non si vuol pensare nemmeno a un ufficio, si può sempre noleggiarlo. A Milano, in uno spazio comune negli uffici dell'agenzia di comunicazione Monkey Business, questo servizio esiste già dal 2008. Oggi è in varie città d'Italia. Si chiama co-working dove si affittano a freelance di ogni specie scrivanie complete di attacchi per pc, connessione a Internet, lampada da tavolo, stampante, fotocopiatrice, armadietto, frigo, microonde e zona relax con caffè. Una postazione costa 200 euro al mese.
E c'è persino chi non vuole durare fatica anche per fare ginnastica. Una palestra per via orale, una seduta di fitness racchiusa in una pillola. Il sogno proibito di ogni sedentario è la gimnomimetica. Concepita negli Stati Uniti, all'Università della Pennsylvania, promette di condensare in una pillola gli stessi risultati di un'ora di corsa o palestra.
Dura la vita per i pigri.