Il duro viaggio d’un avvocato per arrivare al giusto processo

Scrittori snob per lettori snob ce ne sono tanti nel Novecento. Ma finora non avevano avuto una codificazione come quella del francese Fabrice Gaignault in Dizionario di letteratura ad uso degli snob (Excelsior 1881, pagg. 232, euro 15,50, trad. Silvia Maria Cristina Calandra). Un libro per lettori dal palato fine e inevitabilmente snob, in cui non mancano, però, le sorprese. Se, a esempio, autori come Arbasino, i componenti del Gruppo di Bloomsbury (Forster, Strachey, Virginia Woolf ecc.), Ambrose Bierce, Giono, Clavel e i cosiddetti Ussari appartengono di diritto alla categoria, lascia perplessi la presenza del Gruppo 63, composto di radical chic e perfino di gruppettari, e di Margherite Duras, autrice di feuilleton femministi.