La Grande Mela è un po’ più rosa

È in libreria "New York al femminile", la nuova guida di Elisa Pasino, che vi farà scoprire la città da nuovo punto di vista

L’aggettivo più calzante per la nuova guida sulla Grande Mela in libreria da fine settembre è attuale. Il titolo è “New York al femminile” (Morellini Editore) e l’autrice è Elisa Pasino, giornalista esperta di viaggi intorno al mondo e che li racconta sul suo blog Valigia a due piazze, su IlGiornale.it.

Attuale perché da donna sa che cosa cercano le donne: non la solita guida ormai appiattita e che vada bene per tutti, con una quantità di informazioni che non si ha neppure il tempo di leggere perché spesso i viaggi anche oltre oceano durano troppo poco. Con “New York al femminile” – che si inserisce come prima meta degli States nella collana “al femminile” di Morellini Editore, in cui sono state pubblicate Torino, Milano, Roma, Bologna e Napoli – si va dritti al punto: quali sono i luoghi in cui fare sport, all’aperto e al chiuso, gratuitamente, dove trovare una piscina quando il gran caldo estivo si fa opprimente, come organizzare una giornata quando piove o soffia il vento nei canyon della città, quelli formati dagli altri grattacieli a Midtown Manhattan.

La guida di viaggio si tiene comodamente in borsa ed è fatta per essere vissuta e consultata passo dopo passo: i ristoranti sono divisi per tipologia, dal vegetariano al cinese, dal giapponese alla cucina kosher, dalla pizza ai bagel, dai cupcake ai cookie.

Un capitolo davvero originale è quello dedicato ai luoghi da selfie: dove scattarsi la foto perfetta, compreso l’incrocio delle strade, la prospettiva migliore, l’Empire State Building che compare sotto l’Arco di Washington Square al Village e, se necessario, l’ora migliore. Poi forse non tutti sanno che New York ha un piccolo faro rosso legato a una leggenda, che c’è un ponte ad arco che assomiglia all’Harbour Bridge di Sydney in Australia, che c’è una piccola isola sull’East River raggiungibile con una funivia che parte dall’Upper East Side, passando di fianco al bellissimo Queensboro Bridge. Insomma, non solo una guida per le donne e di certo una lettura che non rientra nella chick lit, ma un racconto della città, per viverla da dentro.

Non si passeggia solo per Manhattan e per Brooklyn, ma anche negli altri tre distretti: Bronx, Queens e Staten Island. E, a proposito di passeggiate, sono indicate quelle più belle e lontane dal traffico da affrontare con passeggino al seguito, per le mamme che non possono resistere allo shopping newyorkese (e allora non perdetevi il preziosissimo calendario dei saldi).

A Milano l’autrice presenta “New York al femminile” nel giorno del Columbus Day: mercoledì 12 ottobre alle 18.30 presso il Mondadori Megastore in via San Pietro all’Orto.

"New York al femminile" - Elisa B. Pasino, Morellini Editore,11,90 euro.