I copioni su Twitter ​non hanno scampo

Il social network ha riconosciuto il copyright dei tweet cancellando, su richiesta, alcuni post chiaramente copiati senza citare la fonte

Non si potranno più copiare spudoratamente battute e barzellette di altri fingendo che siano frutto della propria mente. Twitter ha riconosciuto il copyright dei tweet cancellando, su richiesta, alcuni post chiaramente copiati senza citare la fonte.

A riportarlo è Repubblica.it.

A chiedere per prima di difendere i propri "cinguetii", scrive il blog The Verge, è stata una scrittrice freelance di Los Angeles, Olga Lexell, che di mestiere scrive barzellette che puntualmente vede riportate sui profili di altri utenti che non citano la fonte. Twitter le ha dato ragione, riconoscendole la proprietà intellettuale sui 140 caratteri e cancellando i tweet "copiati".

Le segnalazioni sull'infrazione di copyright che giungono a Twitter riguardano soprattutto foto e video incorporati nei post. I copioni ora non avranno scampo.