L'universo in bianco e nero nei ritratti di D'Aria

Il fotoreporter leccese in mostra a Milano con una serie di scatti sui personaggi del mondo dell'arte

Volti assorti e pensosi di personaggi del mondo dell'arte. Una carrellata di scatti d'autore quelli di Giorgio D'Aria, nuovo talento della fotografia italiana che ha esposto nei giorni scorsi nelle sale di Palazzo Cittadini Stampa ad Abbiategrasso. La personale dell'artista leccese si è svolta nell'ambito della mostra «Venature - 100 artisti per l' EXPO», organizzata dall'Associazione le Belle Arti per il progetto Artepassante curata da Renato Galbusera. La mostra ha voluto ripercorrere l'opera di numerosi artisti che si sono contraddistinti in questi anni a livello nazionale.

Tra questi spicca l'opera di D'Aria che, per l'occasione, ha presentato una serie di eleganti ritratti in bianco e nero che rappresentano alcuni degli artisti in mostra e tra cui figurano personaggi di spicco della Brera accademica. D'Aria nasce a San Pietro Vernotico (Br) e inizia« a interessarsi di fotografia fin da tenera età. Laureato presso l'Accademia di belle arti di Lecce con una tesi sul fotogiornalismo, decide di approfondire questo ramo della fotografia. Inizia il suo percorso con il reporter di guerra Gabriele Torsello e, successivamente, realizza reportage anche nel mondo dello spettacolo e della musica. In tempi più recenti, sui appassiona alla ritrattistica partecipando a mostre collettive e personali.