Malta, ritrovata in fondo al mare la nave "Artigliere" affondata nel 1940

Il cacciatorpediniere Artigliere della Regia Marina era stato affondato nella notte fra l'11 e il 12 ottobre 1940 durante la battaglia di Capo Passero

L'Artigliere gravemente danneggiato durante la battaglia di Capo Passero del 12 ottobre 1940

Una nave riemersa da mare, come un monito che ci viene direttamente dal passato. La Regia Nave Artigliere, cacciatorpediniere della flotta italiana durante la Seconda guerra mondiale, è stata identificata sul fondo del Mediterraneo al largo di Malta, in una fossa a 3600 metri di profondità.

Il merito della scoperta, incredibile per le condizioni in cui è avvenut, va ascritto al team oceanico di Paul Allen, il co-fondatore di Microsoft, appassionato di esplorazioni sottomarine. Grazie all'impiego di un sonar a scansione ultramoderno e di un sottomarino robot, oggi siamo in grado di osservare le prime immagini del relitto adagiato sul fondo del mare, eccezionalmente ben conservato dopo 77 anni in acqua.

L'Artigliere venne varato il 12 dicembre 1937 ed entrò in servizio quasi un anno dopo, il 14 novembre del 1938. Nella notte fra l'11 e il 12 ottobre del 1940 partì dal porto di Augusta al comando di una squadriglia d'assalto mobilitata per intercettare una squadra navale inglese avvistata ad est di Malta.

Il confronto, però, si rivelò ben presto impari. La prima unità britannica avvistata nelle acque del Mediterraneo centrale fu l'incrociatore Hms Ajax. Che non solo era l'avanguardia dell'intera Mediterranean Fleet - forte di 4 corazzate, 2 portaerei, 6 incorciatori, e 16 caccia, impegnata nella scorta ad un convoglio - ma era anche equipaggiato con il radar. Uno strumento sperimentale per l'epoca e sopratutto sconosciuto alla Regia Marina.

Pur colpito quattro volte, l'Ajax riuscì ad evitare i siluri dell'unità italiana, che ben presto venne cannoneggiata da distanza ravvicinata. In preda agli incedi e con il motore in avaria, l'Artigliere diventò carne da macello. Prima di finirlo con i siluri, l'incrociatore pesante Hms York, sopraggiunto nel grattempo col resto della flotta inglese, segnalò con le bandiere di abbandonare la nave.

Ma ormai era troppo tardi: il comandante Carlo Margottini, ferito mortalmente, spirò sulla plancia mentre incitava gli equipaggi a resistere. Solo 100 uomini, su 250 dell'equipaggio dell'Artigliere, si salveranno. Gli altri riposeranno per sempre sul fondo del mare, dove da poco è stata ritrovata la loro nave.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mar, 06/06/2017 - 10:35

Ahhh,adesso,urge il recupero delle salme dei Nostri Connazionali ed una degna sepoltura, come ha fatto fonzie per il barcone dei clandestini e NON IMPORTA QUANTO COSTERA'!!!

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Mar, 06/06/2017 - 11:18

Onore e gloria per questi ragazzi nonostante il silenzio vigliacco dei media di regime ! Se avessero trovato un barcone di africani disperati....allora sì che si dava fiato alle trombe dell'ipocrisia.

Ritratto di GiovanniBagheria

GiovanniBagheria

Mar, 06/06/2017 - 12:05

Onore ai Marinai dell'Artigliere e della Regia Marina. Questi caduti per la Patria vanno recuperati come va recuperato l'Artigliere. Si è recuperato un barcone pieno di clandestini... Quindi ....

fifaus

Mar, 06/06/2017 - 12:24

bandog: è meglio che i Nostri Marinai rimangano custoditi dal profondo mare. E non per gretti motivi di soldi, ma perché il nostro Paese è sempre più abitato da idioti e da cialtroni.

Ritratto di Marving

Marving

Mar, 06/06/2017 - 13:03

I nostri eroi sono dove riposano i marinai e non hanno bisogno di fanfare e lustrini per esistere lo sono e lo resteranno per sempre. Onore ai nostri caduti.

paco51

Mar, 06/06/2017 - 13:07

lasciamoli dove sono! stanno meglio lì che nella attuale itaglia. Lapide ricordo dove è stato varato.

maurizio50

Mar, 06/06/2017 - 13:38

Ricordiamo con commozione gli Italiani che in divisa diedero la vita per obbedire ad ordini superiori e morendo diedero esempio di coraggio e abnegazione. Tutte cose di cui nell'Italia attuale si è perso il ricordo ed il significato!!!!!!!!!

btg.barbarigo

Mar, 06/06/2017 - 13:42

Per me tanti ricordi e tanta commozione.

BAF

Mar, 06/06/2017 - 13:58

Onore e gloria a questi caduti, vorrei tanto che questi eroici e sfortunati ragazzi fossero recuperati per dare loro l'onore e la degna sepoltura che gli spetta ,ma purtroppo sono "italini scomodi" per i suini che ci governano, fossero stati negri invasori affondati con i loro barconi allora era un altra storia. Comunque penso che questi caduti preferiscano rimanere dove sono che essere recuperati da una marina che disonorevolmente si è trasformata in volgarissimi scafisti aiutando l'invasione

cocaal

Mar, 06/06/2017 - 14:19

Onore si ai marinai che hanno fato il loro dovere fino alla fine. Purtroppo sono stati mandati a morire allo sbaraglio da chi il proprio dovere non l'ha fatto, tante parole, ma nulla di concreto. Stesso discorso in Africa, nei Balcani e in Russia.

curatola

Mar, 06/06/2017 - 14:58

celebrarli si,seppellirli no.

Ritratto di FRANZ58

FRANZ58

Mar, 06/06/2017 - 16:58

GLI UOMINI DI MARE RIPOSANO IN MARE.

Ritratto di gammasan

gammasan

Mar, 06/06/2017 - 18:34

È meglio che rimangano dove sono, per non vedere (si fa per dire...) la vergogna di quello che sta accadendo nella nostra Marina, raccattatrice e importatrice di nemici e di criminali.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 06/06/2017 - 19:40

onore alla regia marina!!!

Ritratto di Inhocsignovinces

Inhocsignovinces

Mer, 07/06/2017 - 00:25

A Te, o grande eterno Iddio, Signore del cielo e dell'abisso, cui obbediscono i venti e le onde, noi, uomini di mare e di guerra,Ufficiali e Marinai d'Italia, da questa sacra nave armata della Patria leviamo i cuori. Salva ed esalta, nella Tua fede, o gran Dio, la nostra Nazione. Dà giusta gloria e potenza alla nostra bandiera, comanda che la tempesta ed i flutti servano a lei; poni sul nemico il terrore di lei; fa che per sempre la cingano in difesa petti di ferro, più forti del ferro che cinge questa nave, a lei per sempre dona vittoria. Benedici , o Signore, le nostre case lontane, le care genti. Benedici nella cadente notte il riposo del popolo, benedici noi che, per esso, vegliamo in armi sul mare. Benedici!

Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Mer, 07/06/2017 - 08:06

Onore ai nostri ragazzi che sono morti in battaglia. Riportiamo a casa le salme!

MARCO 34

Gio, 08/06/2017 - 09:36

Credo che l'Artigliere non potesse esser ritrovato se non " in fondo al mare". Ma a prescindere dalla facile ironia, credo che i Marinai dell'Artigliere debbano rimanere a bordo, come hanno fatto gli inglesi dopo il ritrovamento di un loro sommergibile al largo dell'isola di Tavolara