Melodie ebraiche per l’Europa e le Langhe si preparano all’autunno

Ecco segnalati in breve alcuni dei più importanti eventi culturali delle prossime settimane che avranno luogo in alcune città italiane.
EUROPA EBRAICA
In 27 Paesi europei e in 58 località italiane oggi - Elul nel calendario ebraico - si svolge la IX Edizione della Giornata Europea della Cultura Ebraica, organizzata per offrire al pubblico l’opportunità di scoprire o riscoprire il patrimonio storico e culturale ebraico: le sinagoghe rimarranno aperte e ci saranno visite guidate speciali al loro interno, verranno offerte degustazioni gastronomiche, organizzate mostre, convegni e dibattiti. Ma soprattutto sarà la musica - klezmer, sefardita, sinagogale, yiddish e chassidica - a far vibrare impensate corde interiori. Da Casale Monferrato a Santa Maria del Cedro, da Pisa a Lugo di Romagna, da Trani a Venezia, ogni città racconterà le sue storie, le sue tradizioni, e suonerà le sue melodie, peculiari ma sempre eternamente ebraiche. Informazioni per l’Italia sul sito: www.ucei.it/giornatadellacultura, e per le altre città d’Europa: www.jewisheritage.org.
VERSO L’AUTUNNO, NELLE LANGHE
Settimana in festival per la città di Asti. Venerdì si apre la 42ª edizione della festa «Douja d’Or», connubio perfetto tra vini e cultura. Molte sono le suggestioni che i lettori di Pavese e Fenoglio, nonché i fan di Paolo Conte, potranno raccogliere per la città fino al 28 settembre: visite a luoghi pittoreschi, assaggi di piatti «d’autore», mostre che attraverso immagini, sculture, oggetti, ripercorrono il ruolo del vino nella cultura, non solo piemontese. Domenica prossima, invece, sarà la volta del «Festival delle Sagre», durante il quale più di tremila figuranti in abiti d’epoca sfileranno per le vie del centro. Informazioni: www.comune.asti.it.
LIGURIA EROTICA
Al castello di Lerici, da venerdì fino a domenica, sarà di casa l’erotismo, ma non la pornografia. Gli organizzatori hanno organizzato un viaggio nell’eros attraverso mostre, cortometraggi, danze, musica, letteratura, body painting, degustazioni afrodisiache e un particolare spettacolo di teatro «sensoriale». Tutto sobrio, ma piccante. Informazioni: 01879601.