Milano, rubate tre opere dal Castello Sforzesco

I dipinti valgono 25mila euro e sono stati trafugati in pieno giorno

Tre piccoli dipinti su legno attribuiti a un anonimo milanese del 1400 sono stati rubati ieri in pieno giorno al Castello Sforzesco di Milano. Le tre opere trovavano nella sala 17 del museo delle arti decorative del Castello Sforzesco.

La polizia ha già acquisito i filmati ma la parete su cui erano appesi i dipinti non sarebbe coperta dalle telecamere. Le opere trafugate- di 25x25 centimetri - raffigurano tre volti di uomo e hanno "un valore museale, e cioè il valore attribuito ad un’opera che esce dalla sua sede per una mostra o un restauro, di 25 mila euro ciascuno", come spiegano Giovanna Mori, responsabile del Castello Sforzesco, e Francesca Tasso, responsabile dei musei all’interno della fortezza milanese, aggiungendo che in una bottega antiquaria potrebbero invece essere rivenduti per "qualche migliaia di euro". "Si tratta di dipinti catalogati e inventariati che, evidentemente, non possono essere venduti se non illegalmente, per cui si ipotizza un furto su commissione", sostiene quindi il Comune di Milano.