Musica per non dimenticareIl programma della serata

P er ricordare le vittime della Shoah, lunedì 27 gennaio, nella Sala Sinopoli dell'Auditorium Parco della Musica di Roma, il Maestro Yoel Levi, direttore della Symphony Orchestra di Seoul, dirigerà la JuniOrchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, composta da strumentisti dai 14 ai 21 anni. Ospiti eccezionali della serata i violinisti solisti Shlomo Mintz, ebreo e israeliano, Cihat Askin, turco e musulmano, e Francesca Dego, 24 anni, italiana di padre cattolico e di madre ebrea - 46 membri della sua famiglia non fecero mai ritorno da Auschwitz - ridaranno voce ai violini della Shoah. Si unirà a loro per suonare il Concerto per quattro violini di Antonio Vivaldi, il violinista albanese, cattolico, Ermir Abeshi. Presenza altamente simbolica, il violoncellista tedesco Alexander Hülshoff suonerà il violoncello appartenuto a David Popper, figlio del Cantore del Ghetto di Praga, trucidato dai nazisti il 19 gennaio 1945. La voce narrante dell'attrice Manuela Kustermann racconterà al pubblico le commoventi storie dei violini. Il concerto sarà diffuso in diretta televisiva da Rai5 e in web streaming.