Il noir che fa tremare le procure della Repubblica


Un altro magistrato si dà alla letteratura. Anzi un'altra. È molto atteso l'esordio di Roberta Gallego, giudice presso la procura di Belluno, intitolato Quota 33. Uscirà per Tea a inizio maggio, ma già iniziano a trapelare alcune informazioni interessanti. La struttura del libro, infatti, è quella del giallo. In prima linea c'è il sostituto procuratore Alvise Guarnieri, alle prese con un caso di omicidio (la vittima è una giovane donna rumena) che rischia di scoppiargli tra le mani. Ma questa volta il romanzo promette di raccontare in modo realistico cosa accade nei corridoi e nelle stanze di un ufficio di una procura «imperfetta». Come funzionano gli ingranaggi della giustizia? Come si imbosca una pratica? Come si avvia un'indagine? Come si insabbia un caso? Chi c'è dietro a ogni mossa? Come si innesca un processo spettacolo? Quota 33 dovrebbe mostrare il dietro le quinte dei nostri tribunali, senza glissare su paradossi e disfunzioni. Le premesse per il caso ci sono. Vedremo se il romanzo sarà all'altezza delle notevoli aspettative.