Premio Ora si entra nel vivo

Da 26 a 12, una bella sforbiciata. I candidati al prossimo Premio Strega, dopo che il Comitato direttivo, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci in collaborazione con Liquore Strega, ha diffuso i nomi dei «promossi», si sono più che dimezzati, rispetto al plotoncino presentato il 5 aprile dagli Amici della domenica. Ecco chi resta in lizza. Apnea (Fandango) di Lorenzo Amurri; El especialista de Barcelona (Dalai editore) di Aldo Busi; Romanzo irresistibile della mia vita vera (Marsilio) di Gaetano Cappelli; Cate, io (Fazi) di Matteo Cellini; Sofia si veste sempre di nero (minimum fax) di Paolo Cognetti; Mandami tanta vita (Feltrinelli) di Paolo Di Paolo; Il cielo è dei potenti (e/o) di Alessandra Fiori; Atti mancati (Voland) di Matteo Marchesini; Le colpe dei padri (Piemme) di Alessandro Perissinotto; Figli dello stesso padre (Longanesi) di Romana Petri; Resistere non serve a niente (Rizzoli) di Walter Siti; Nessuno sa di noi (Giunti) di Simona Sparaco.
Ergo, nessun concorrente accreditato di particolari chance è stato escluso. Da segnalare la bocciatura di Romano Luperini, il critico, e di Totò Cuffaro, il politico. A proposito di esaminatori. Ricordiamo chi sono: due esponenti della Fondazione Bellonci, Tullio De Mauro e Valeria Della Valle; due rappresentanti di Strega Alberti SpA, Giuseppe D'Avino e Alberto Foschini; l'assessore alle Politiche culturali di Roma Capitale, Dino Gasperini; due autori premiati nelle precedenti edizioni, Melania Mazzucco e Ugo Riccarelli; due personalità rappresentative dei quattrocento Amici della domenica, Giuseppe De Rita e Fabiano Fabiani. Ora si entra nel vivo. Per la prima volta, sul nuovo sito del premio, www.premiostrega.it, i giurati potranno votare i libri concorrenti con un sistema sicuro e anonimo che sostituisce quello espresso via fax o tramite telegramma. Il nuovo sistema di voto, a cui si accede da un'area del sito riservata ai giurati e attiva dal 29 aprile, si aggiunge al voto tradizionale effettuato tramite consegna o invio della scheda cartacea. La prima votazione sarà in Casa Bellonci, sede della Fondazione, dove sarà effettuato il 12 giugno lo spoglio dei voti dei 400 Amici della Domenica. A loro si aggiungono 60 «lettori forti» e i gruppi di lettura coordinati da 10 Istituti Italiani di Cultura all'estero, ciascuno titolare di un voto. La seconda votazione e la proclamazione del vincitore avverranno al Ninfeo di Villa Giulia il 4 luglio.