PREMIONon solo articoli Ha riportato in vita il Pen Club italiano

Una delle associazioni letterarie più prestigiose a livello internazionale è il Pen Club. Fu fondato a Londra nel 1921 da John Galsworthy che ne divenne il primo presidente, allo scopo di promuovere l'amicizia e gli scambi intellettuali fra scrittori di tutto il mondo. La storia della sezione italiana del Pen è complessa. La prima fondazione risale al 1922: a un anno di distanza da quello inglese, Lauro De Bosis fonda il Pen italiano assieme a Tommaso Gallarati Scotti, Enzo Torrieri, Corrado Govoni e Filippo Tommaso Marinetti. Se però oggi il Pen esiste ancora lo si deve alla rifondazione del 1988. A Palazzo Sormani, a Milano, Lucio Lami e Uberto Paolo Quintavalle, su invito di Londra, convocano un'assemblea che ricostituisce l'associazione votandone lo statuto. Eletto Mario Soldati presidente onorario, il vice presidente effettivo divenne appunto Lucio Lami. Nel 2002, dopo aver ricoperto la carica di vice-presidente per diciotto anni, assunse la presidenza Lucio Lami, che è anche l'ispiratore del premio letterario del Pen che da quasi vent'anni si celebra a Compiano (Parma). Dimessosi dalla carica nel 2007, è stato successivamente eletto presidente onorario del Pen.