QUINDICI IN GARAEcco i finalisti del premio «Acqui Storia»

Ecco i finalisti del premio «Acqui Storia»: Marco Armiero, «Le montagne della patria» (Einaudi); Ottavio Bariè, «Dalla guerra fredda alla grande crisi» (Il Mulino); Christian Ingrao, «Credere, distruggere. Gli intellettuali delle SS» (Einaudi); Piero Pennacchini, «La Santa Sede e il Fascismo in conflitto per l'Azione Cattolica» (Libreria Editrice Vaticana); Maurizio Serra, «Malaparte. Vite e leggende» (Marsilio); Alessandro Barbero, «I prigionieri dei Savoia» (Laterza); Marco Cimmino, «La conquista del Sabotino. Agosto 1916» (Libreria Editrice Goriziana); Sergio Luzzatto, «Partigia» (Mondadori); Giuseppe Marcenaro, «Una sconosciuta moralità. Quando Verlaine sparò a Rimbaud» (Bompiani); Emidio Novi, «La dittatura dei banchieri» (Controcorrente); Luigi De Pascalis, «La morte si muove nel buio» (Mondadori); Dario Fertilio, «L'ultima notte dei fratelli Cervi» (Marsilio); Barbara Frale, «La lingua segreta degli deì» (Mondadori); Gerardo Lonardoni, «Vibenna. Una saga etrusca» (Bietti); Sandra Petrignani, «Addio a Roma» (Neri Pozza).