Salone del libro, Feltri non andrà a Torino dopo censura a Bisignani

Ospite a Virus di Nicola Porro su Rai2, Vittorio Feltri esprime così la sua solidarietà nei confronti di Bisignani: "Al Salone si operano delle censure mascherate da ragioni di opportunità"

Vittorio Feltri non andrà al salone di Torino a presentare il suo ultimo libro "Buoni e cattivi" scritto con Stefano Lorenzetto, Marsilio editore. Motivo? Solidarietà con Luigi Bisignani che si è visto cancellare all’ultimo momento la presentazione del suo romanzo "Il direttore". Ad annunciarlo è stato lo stesso Feltri intervenendo alla trasmissione di Nicola Porro "Virus" su Rai2 in onda ieri sera. "Al Salone si operano delle censure mascherate da ragioni di opportunità", ha detto Feltri.

Sulla polemica è intervenuto l’editore di Chiarelettere Lorenzo Fazio che ha dichiarato: "Ernesto Ferrero, direttore del Salone, ha ribadito al Tg1 che il libro di Luigi Bisignani, "Il direttore", non sarà presente al Salone del libro 2014. Peccato perché era stato già inserito nel programma mesi fa, poi è stato tolto. Evidentemente, seppure in forma romanzesca, i contenuti del thriller di Bisignani non sono ben visti nell’anno in cui il Vaticano è il paese ospite del Salone, considerato che la storia che vi è raccontata ha al centro cardinali molto dediti agli affari in compagnia di banchieri molto potenti. La casa editrice Chiarelettere, che ha pubblicato il libro di Bisignani, considera la scelta del Salone inopportuna e contraria al libero dibattito delle idee e delle opinioni e in contraddizione con lo spirito che dovrebbe animare una manifestazione culturale ed ha apprezzato l’iniziativa di Vittorio Feltri di non andare neppure lui a presentare il suo recente libro per solidarietà con Bisignani".

Commenti

eras

Sab, 26/04/2014 - 17:03

Ma Feltri non criticava i dietrologi?

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Sab, 26/04/2014 - 17:42

ha ragione Feltri..se non hai la casa ad Ansedonia, non ti fa ridere Woody Allen o peggio Benigni, o non leggi Repubbliconza...non ti fanno nemmeno avvicinare..per fortuna!!..Non c'è niente da fare..il binomio Radikal Schick - Poteri Forti..è inscindibile!!

Ritratto di laghee100

laghee100

Sab, 26/04/2014 - 17:55

ieri sera l'ho vista su Virus, e mi meraviglio che Lei, Porro e l'onorevole del PD non abbiano detto, sulla storia della pensione olandese del sig. Coco, che da noi ciò non può capitare perchè i dipendenti pubblici timbrano il cartellino e se ne vanno per i fatti loro, quindi non hanno tempo , che non abbiamo i soldi per fare questo in quanto da noi, nei comuni, provincie regioni ed enti vari si annidano bande di ladri , e da ultimo che alle condizioni dell'Olanda, anche noi saremmo ben lieti di pagare le tasse se poi ce le rendono in servizi !

Ritratto di bracco

bracco

Sab, 26/04/2014 - 18:55

Per quei cialtroni esiste una sola cultura ed è quella che santifica la sinistra, un cancro basta vedere dove ci ha portato fino dagli anni sessanta

pilandi

Sab, 26/04/2014 - 22:41

se ne faranno una ragione, non é che sia questa grossa perdita, comumque, eh...

maurizio.fiorelli

Dom, 27/04/2014 - 16:57

Con tutto il rispetto per il Vaticano,Papa Francesco,la fiera del libro,gli editori e tutti coloro che da vicino o lontano ci girano intorno o ci campano ma il fatto di non presentare il libro del signor Bisignani è una censura degna di una dittatura.Grazie signor Feltri per la sua solidarietà, mi auguro che non sia l'unica.

paspas

Dom, 27/04/2014 - 17:41

Meno male che non viene. Tutte scuse quelle che riporta per dire che non viene. Con le stesse opere e con le stesse censure se la mostra del libro fosse stata fatta a Milano, avrebbe partecipato. Chi crede di essere Feltri? un povero bausca come tutti gli altri. Stia dov'e' e non perderemo nulla.