Scrittore In arrivo altri suoi due titoli su Gesù mentre si attende un nuovo saggio-intervista

Joseph Ratzinger si conferma non soltanto un autore seguitissimo, ma anche prolifico. Tre giorni fa è stato presentato al Meeting di Rimini il primo volume dell’Opera omnia di Papa Benedetto XVI, curata dalla Libreria Editrice Vaticana. Nel primo dei 16 tomi che costituiranno la raccolta vengono pubblicati gli scritti del futuro Pontefice sulla centralità della liturgia nella vita cristiana. Ma c’è attesa soprattutto per il secondo volume su Gesù di Nazaret, che Benedetto XVI ha completato e in queste settimane viene tradotto dagli esperti della Segreteria di Stato. Il direttore della Lev, don Giuseppe Costa, ha annunciato che è già stato raggiunto un accordo con 18 editori nei vari Paesi. Il secondo volume su Gesù sarà incentrato sul mistero pasquale della Passione, morte e Risurrezione. La data possibile per l’uscita è il 15 marzo. Benedetto XVI non ha però alcuna intenzione di fermarsi e sta già cominciando a lavorare a un terzo volume su Gesù, che sarà dedicato ai vangeli dell’infanzia, i testi di Matteo e Luca che raccontano la nascita del Messia. E c’è chi spera che il Pontefice, il quale da cardinale ha più volte rilasciato lunghe interviste trasformate in libri (da Rapporto sulla fede con Vittorio Messori ai due volumi Il sale della terra e Dio e il mondo, curati dal giornalista tedesco Peter Seewald) possa in futuro accettare di pubblicare un nuovo libro-intervista dedicato agli anni del pontificato.