Seguire le orme di un alchimista per non fare la fine dei soliti marziani

Ecco i libri che la redazione cultura del Giornale ha letto per voi e che vi segnala, divisi per categorie serie e semiserie.
DA NON PERDERE
L’alchimista degli strati di Carlo Sgorlon (Mondadori, pagg. 321, euro 18). Sgorlon sposta la sua magia friulana e visionaria nel campo della geologia. Il petrolio e i terribili fluidi della terra si trasformano nel campo di battaglia di un’epica lotta per cambiare l’umanità.
SE VI FOSSE SFUGGITO
L’uomo senza un cane di Håkan Nesser (Guanda, pagg. 443, euro 18). Una famiglia svedese si riunisce per un duplice compleanno e poi accade il fattaccio: due degli invitati (tra cui la pecora nera di casa) spariscono. A indagare viene chiamato Gunnar Barbarotti, il più improbabile degli ispettori italo-scandinavi. Se non avete mai letto gli ironici gialli di Nesser, questo è un buon inizio.
DA COMODINO
Balaklava di Terry Bryghton (Longanesi, pagg. 381, euro 22). Un bel saggio sulla carica di cavalleria più famosa della storia. L’interesse sta soprattutto nell’accuratezza con cui sono stati recuperati i racconti dei superstiti di quel fatale 25 ottobre 1854. Per comodini da campo.
DA TASCA
Mario Rigoni Stern, Hermann Heidegger. Ritorno sul fronte a cura di Giulio Milani (Transeuropa, pagg. 151, euro 10). Un librino che restituisce le voci dei reduci della terribile campagna di Russia. Per tasche che non temono il freddo.
DA CESTINO
Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere di John Gray (Rizzoli, pagg. 300, euro 16,50). Terzo volume di questo bizzarro «psicosessuologo e terapeuta della famiglia» che è riuscito a vendere nel mondo oltre dieci milioni di copie delle sue opere. In questo tomo vi spiega tutto, ma proprio tutto, su come gestire lo stress all’interno della coppia. I consigli variano dall’ovvio buon senso a quelli che vi darebbero degli addestratori per cani competenti.